Bundesliga: Il Bayern vince e saluta tutti. Crolla il Lipsia, pari Dortmund e Schalke

Nella quattordicesima giornata di Bundesliga il Bayern Monaco vince e convince, ed è sempre più solo; tutte le altre steccano e vedono la vetta allontanarsi.

Il Bayern Monaco di Heynckes, privo del talento dello spagnolo Thiago Alcantara, vince 3-1 contro l’Hannover grazie alle reti degli ex juventini Vidal e Coman e il rigore del bomber Lewandosky, alla quattordicesima rete in campionato (confermandosi sempre di più capocannoniere del torneo). L’Hannover ha provato a tenere testa e a riaprire la partita con la rete di Benscohp, ma il rigore sbagliato di Fullkurg al ventottesimo minuto ha spianato la strada alla sempre più capolista del campionato, ora a più sei sulla seconda. Bello e avvincente l’incontro tra Bayer Lewerkusen e Borussia Dortmund, finito con un pareggio (1-1) che non serve a nessuna delle due: al vantaggio iniziale di Volland ha risposto Yarmolenko. La squadra di casa ci ha provato di più ma non è riuscita ad ottenere la vittoria, anche a causa dell’espulsione di Wendell, terzino nel mirino del Napoli, per pesanti e reiterate proteste, al quarantunesimo minuto. Si ferma, sorprendentemente, anche lo Schalke 04 contro il fanalino di coda, il Colonia, appena tre punti in questo campionato, con il risultato di 2-2. Incredibile gesto di Goretzka, il centrocampista della nazionale tedesca rifila una testata, stile Zidane, in pieno petto all’avversario: per l’arbitro nessuna irregolarità. Da segnalare anche la clamorosa sconfitta per 4-0 del Lipsia in casa dell’Hoffenheim, nonostante la superiorità mostrata durante la partita con maggior possesso palla (65-35) e più calcio d’angolo battuti (7-0); per la squadra di Nagelsmann ottima la prova di Gnabry, autore di una doppietta, in gol anche Amiri e il giovane e promettente Uth. Importante anche la vittoria in casa del Mainz da parte dell’Augsburg per 1-3: con la doppietta di Finnbogason e la rete di Gregoritsch la zona Europa adesso dista solo un punto. Fondamentale la vittoria del Werder Brema contro lo Stoccarda per 1-0: grazie alla rete di Kruse al quarantacinquesimo minuto del primo tempo la squadra di Kohfeldt adesso si trova solo a due punti dalla zona salvezza.
Nell’anticipo del venerdì, deludente 0-0 tra Friburgo e Amburgo: la squadra di casa ha provato a trovare il gol vittoria (i 14 tiri totali ne danno prova) ma Papadopoulos e compagni hanno retto bene e sono riusciti a portare un punto a casa.
Nelle partite della domenica colpo dell’Eintracht Frankfurt in casa dell’Hertha Berlino che, dopo essere passato in svantaggio con il gol di Selke, è riuscito a ribaltare il risultato con le reti di Wolf e dell’ex Boateng, che dopo il gol non ha esultato per rispetto verso i suoi precedenti tifosi. Nell’altro posticipo il Borussia Moenchengladbach, quarto in classifica, perde nettamente contro il Wolfsburg per 3-0 grazie alle reti di Malli, Didavi e Guilavogui: con questa vittoria la squadra di Schmidt si allontana decisamente dalla zona rossa della classifica oramai lontana ben 5 punti.

Mirko Quadrini