Gp Abu Dhabi: Rosberg Campione del mondo!

Primo titolo della carriera per il tedesco della Mercedes che chiude 2° ad Abu Dhabi. A Lewis non basta la vittoria dell’ultima corsa della stagione. Vettel terzo

Nico Rosberg è campione del mondo di F1. Il pilota tedesco della Mercedes arriva secondo nel Gp di Abu Dhabi dietro al compagno di squadra Lewis Hamilton, alla decima vittoria stagionale, e si assicura il titolo piloti dopo una gara in pieno controllo e senza troppi patemi. Rosberg conquista così il suo primo titolo con 385 punti contro i 380 di Hamilton che ha provato in tutti i modi a mettere in difficoltà il tedesco al quale bastava arrivare terzo, in caso di trionfo del britannico, per le 12 lunghezze di vantaggio in classifica generale. Un tesoretto importante guadagnato con costanza e figlio di un inizio folgorante: 4 vittorie nei primi 4 Gp. Un Rosberg maturo e convincente (9 successi ed 8 pole stagionali) che nel giorno del giudizio si è fatto trovare pronto ed iscriversi al club ‘Campioni del mondo’ come suo padre Keke.

In terza posizione nell’ultimo Gp della stagione la Ferrari di Sebastian Vettel che a quattro giri dal termine stampa un super sorpasso ai danni della Red Bull di Max Verstappen che nonostante un avvio complicato con un testa coda subito dopo la partenza per un contatto con una Force India, aveva fatto una gara da vertice. Vettel, quindi, dopo una gara gagliarda che lo ha visto anche in testa per un certo numero di giri, finisce la stagione sul podio.

“Non è stata la gara più godibile che ho avuto perché all’inizio c’era lì Max (Verstappen) e poi alla fine con tutti quelli che mi riprendevano non mi sono divertito molto negli ultimi giri. Sono contento che sia finita, ora sono al settimo cielo. E’ incredibile e voglio dedicare la vittoria a mia moglie, grazie per il sostegno, e a nostra figlia. Voglio ringraziare tutti, è davvero surreale”, ha detto Rosberg in lacrime abbracciando poi il compagno di squadra e rivale per il titolo fino all’ultima curva, Lewis Hamilton. “Sono contento di aver ripetuto l’impresa di mio padre”, ha poi aggiunto Rosberg, campione del mondo come il papà Keke.