GP Brasile: Vince Hamilton sotto il diluvio. Rosberg secondo, Verstappen terzo

Al termine di una samba di oltre tre ore tra pioggia e incidenti, è Lewis Hamilton a trionfare nel Gran Premio del Brasile, davanti a Nico Rosberg. Il pilota tedesco si avvicina sempre di più alla vittoria del Mondiale, che si aggiudicherà nell’ultimo appuntamento, quello del GP di Abu Dhabi.

Gara quasi schizofrenica, tra colpi di scena, indecisione del direttore di gara Charlie Whiting, un meteo pessimo e scuderie nel pallone. Show interrotto per ben due volte con l’esposizione di bandiera rossa a causa degli incidenti causati da una pista al limite dell’impraticabilità. La lotteria finale ha visto vincere ancora le due Mercedes, seguite da un Max Verstappen semplicemente magnifico: il giovane pilota della Red Bull tira fuori dal cilindro una prestazione da videogame, guidando sul bagnato (con intermedie o ultra wet) come sull’asciutto. Discreta la prestazione anche di Sebastian Vettel, che tra scivoloni e sorpassi riesce comunque ad arrivare quinto, alle spalle di un super Sergio Perez, seguito dai sorprendenti Sainz e Hulkenberg. Sottotono, per modo di dire viste le condizioni nel quale si è corso, Daniel Ricciardo: il pilota australiano, apparso un gradino sotto al suo giovane compagno di squadra, non va oltre l’ottava posizione, anticipando Nasr e Alonso. Il pilota della Sauber conquista i suoi due primi punti in campionato in una delle gare più rocambolesche di tutta la stagione. Con questo risultato si deciderà tutto nell’ultimo GP, quello di Abu Dhabi previsto per il weekend del 27 novembre. Rosberg ed Hamilton sono separati da soli 12 punti, con l’ultimo match point a disposizione del tedesco, pressato come sempre dall’ hammer britannico

Jacopo Trevisani