Liga: Barça monstre! Solo il Valencia tiene il passo. Atletico e Real si pestano i piedi

La sosta forza per le nazionali non ha condizionato il ritmo mostruoso del Barcellona di Valverde, sul campo del Leganes infatti, nel turno numero 12 i blaugrana sfilano sul velluto con un netto 0 a 3 firmato Suarez (doppietta) e Paulinho allo scadere. E’ l’ottava volta che il Barca trova i 3 punti senza subire gol, è il terzo 3 a 0 e sono 34 i punti in 12 gare, solo il Napoli con 35 sta facendo meglio in Europa (merito di Sarri); 33 gol all’attivo per Messi e Co. Solo 4 reti subite (miglior difesa d’Europa), ad oggi il Barcellona sta stracciando il campionato senza se e senza ma. Negli altri due anticipi, vince il Getafe per 4 a 1 sull’Alaves, partita a senso unico; decide la doppietta di Rodriguez nella ripresa, preceduta dai sigilli di Bergara e Molina nei primi minuti di gioco; per l’Alaves il gol della bandiera è firmato Santos al minuto 81′. Intrigante sfida venerdi sera tra Girona e Real Sociedad; l’1 a 1 finale rispecchia il regnare di un equilibrio nell’arco dei 90 minuti. Al vantaggio degli ospiti firmato Jose al minuto 7′, risponde al ventesimo della ripresa l’ex Reggina Stuani.



Vittoria importantissima (non che ve ne siano di non importanti), per il Siviglia, in casa contro l’ostico Celta Vigo; dopo il vantaggio galiziano con Gomez al 13esimo del primo tempo, tra il 36′ e il 48′ si concretizza la remuntada dei padroni di casa; Muriel pareggia e Nolito completa l’opera, sono 3 punti pesanti che permettono alla squadra attraversata dal Guadalquivir di portarsi in zona Europa League a soli 2 punti dall’Atletico Madrid in quarta posizione. Proprio l’Atletico Madrid è protagonista di un poco divertente pareggio contro i rivali del Real; uno scialbo 0 a 0 senza grandi emozioni, tranne un naso rotto di Ramos; blancos avanti nel possesso palla per larghi tratti del match ma ad occasioni meglio i cholconeros; CR7 e Griezman assenti. Il finale vede un Real tentare il tutto per tutto approfittando della stanchezza dell’Atletico ma nulla di fatto, un punto a testa e una vetta sempre più lontana per le due pretendenti, le 10 lunghezze di distanza dal Barcellona, che ringrazia, potrebbero essere già troppe.

Passettino in avanti per il Malaga che, al termine di una gara altalenante, ha la meglio di un Deportivo la Coruna poco concentrato in fase difensiva, gli ospiti si trovano avanti grazie alle reti di Perez al 23’, che pareggia dopo il gol di Rosales e Schar al 52esimo. Nella ripresa il Malaga ha più voglia di vincere e trova prima il pari con Castro e poi il 3 a 2 definitivo con Baston a 5 minuti dal fischio finale. Solo il Valencia tiene il passo del Barcellona, lo 0 a 2 in casa dell’Espanyol gli permette di allungare a +6 sul Real e rimanere a soli 4 punti dalla capolista; l’ex interista Kondogbia e Mina gli autori delle due reti. Ennesima sconfitta per il Las Palmas, questa volta crolla in casa contro il Levante, 0 a 2 siglato Doukoure e Jason. Nell’ultima sfida domenicale arriva l’1 a 1 tra Atletico Bilbao e Villareal, una bella partita, i gialli in vantaggio con Trigueros al 28esimo, hanno poi la chance di raddoppiare dal dischetto ma sempre Trigueros sbaglia malamente. Nella ripresa meglio i padroni di casa che acciuffano il pareggio al minuto 77’ con il solito Aduriz. Domani sera, ore 21, Eibar contro Betis.

Andrea Rescalli