Liga: Il Barca non si ferma più, Valencia che sorpresa! Il Real cala il tris

Messi fa 600 presenze con i blaugrana, Real Madrid facile col Las Palmas. Ma CR7 prosegue il digiuno.

Nell’undicesimo turno in Liga sono Betis e Getafe ad aprire i battenti con un pareggio stracolmo di emozioni; in particolare per i padroni di casa che rimontano l’iniziale doppio svantaggio firmato Bergara e Portillo, nel primo tempo. Nella ripresa il Betis ha un piglio diverso e accorcia prima con Sanabria al minuto 68′ e trova il pari a 3 minuti dal termine con Boudebouz. Betis in zona Europa. Prosegue il momento, forse più che momento, magico del Valencia che passa per 3 a 0 sul Leganes, in gol Parejo, Moreno e Mina; ancora bene Zaza, fresco di convocazione da parte di Ventura.

In “Zona Cesarini” se la cava anche l’Atletico Madrid che vince sporco in casa del Deportivo, la vittoria per 0 a 1 porta il timbro di Thomas, i Cholconeros restano al terzo posto. Nonostante il quarto gol stagionale subito, il Barcellona arriva al 30esimo gol realizzato nella vittoria casalinga contro il mai semplice Siviglia, è la notte di Alcacer, una sua doppietta infatti, intervallata dal momentaneo pareggio di Pizarro, regala ai blaugrana la permanenza alla vetta della Liga. Mancavano dal 30 di settembre i tre punti all’Alaves, nell’anticipo di ieri sera è bastata la rete di Santos dopo solo un minuto di gioco per far felici i tifosi biancoazzcurri, vittoria pesante per sfuggire dalle zone paludose del retroclassficia. Neanche il tempo di gioire per la storica vittoria contro il Real Madrid, che giungono altri tre punti per il sorprendente Girona, questa volta a farne le spese è il Levante, troppo poco volitivo per meritare il pari, alla fine termina 1 a 2 per il Girona grazie alle realizzazioni di Garcia al decimo della ripresa e di Stuani al minuto 83′; superflua la rete di Unal allo scadere, Levante pericolosamente a ridosso delle zone basse della classifica.

Scontro diretto tra Celta Vigo e Atletico Bilbao, la posta in palio va ai padroni di casa che si impongono con un netto 3 a 1; succede tutto nel primo tempo con le reti di Gomez al 16esimo e la doppietta di Aspas; l’Atletico rientra parzialmente in partita con Garcia ma nella ripresa non prosegue la rimonta. Successo per la Real Sociedad, 3 a 1 in casa contro l’Eibar, in un match dall’altissimo livello tecnico; a segno Josè, Januzaj e manco a dirlo Oyarzabal per i padroni di casa, a nulla serve il gol della bandiera messo a segno da Jordan al minuto 72’. Grande fetta italiana nella vittoria del Villareal contro il Malaga, il 2 a 0 finale è griffato Sansone, l’azzurro fa doppietta e corona una prestazione da 8; bene anche Carlos Bacca, in grande spolvero da diverse settimane, Villareal a pieni giri e quinto da solo. La dolorosissima e inaspettata sconfitta del turno precedente è già in archivio per gli uomini di Zidane, il Real vince e convince superando 3 a 0 il Las Palmas, avversario non dagli eccelsi valori bisogna riconoscerlo, il ritardo dal Barcellona è ancora di otto lunghezze, tanto, ma la strada è lunga.

Rescalli Andrea