Tutto il calcio di Serie A, B, Champions League, Europa League e calciomercato. Le notizie su MotoGP, Formula 1. Foto e video di sport

Ligue 1: Al Psg basta Neymar, il Monaco si riprende il secondo posto. Crollo Lione

In attesa del Real Madrid, il PSG continua la sua fuga in campionato, il Monacò dopo un mese torna nuovamente secondo

Dopo aver raggiunto la finale nella Coppa di Lega ed i quarti di finale in quella di Francia, ed in attesa del big match di Champions League contro il Real Madrid, il PSG ha continuano a riscaldare i motori in Ligue 1, dove grazie ad una rete del solito Neymar, ha liquidato per 1-0 la pratica Tolosa, toccando quota 65 punti e mettendo una seria ipoteca sulla conquista del titolo. Dunque se la corazzata parigina ormai in suolo francese non fa più notizia, la 25° di campionato ad ogni modo ha offerto spettacolo ed ha visto il Monacò tornare nuovamente al secondo posto, dopo una rincorsa dura un mese. Dopo la bella vittoria ottenuta la scorsa settimana contro il Lione, il club del Principato ha proseguito la sua marcia liquidando senza problemi l’Angers con un sonoro 4-0. Ad aprire il match in favore del team monegasco è un’autorete di Butelle al 10’, poi una doppietta di Jovetic ed una rete di Raggi, consentono al Monacò di completare l’opera, ovviamente nel Principato un grazie bisogna riservarlo al Sant’Etienne ed al Rennes, capaci di bloccare sia il Marsiglia che il Lione. Il team guidato da Rudy Garcia dopo l’imponente vittoria dello scorsa settimana ed il passaggio ai quarti di finale in Coppa di Francia, dove incrocerà il PSG, nell’anticipo del venerdì in casa del Saint’Etienne, viene bloccato sul risultato di 2-2. Parte bene la formazione marsigliese tanto che al 4’ con Thauvin passa in vantaggio, il team della Loira non ci sta ed al 9’ pareggia i conti con Paquet, il ritmo sale ed a dispetto della temperatura gelida che attanaglia lo stadio, in campo l’atmosfera è caldissima tanto che al 20’ con Sanson porta gli ospiti nuovamente in vantaggio. Nella ripresa il copione non cambia fino al 75’, minuto in cui Beric servito da Bamba, realizza il definitivo 2-2 che regala ad entrambe le formazioni un buon punto in classifica, permettendo al Marsiglia di restare al terzo posto con una sola lunghezza di distacco dal Monacò, ed al Saint’Etienne di compiere un altro bel passo verso la salvezza.

Chi non tiene il passo è il Lione che pur giocando tra le mura amiche, viene travolto per 2-0 dal Rennes, il team della Bretagna grazie alle reti di Khazri e Sliki, infligge alla formazione del Rodano una pesante sconfitta, che spedisce il Lione al quarto posto con un distacco dal Marsiglia di 4 punti, e di ben 5 dal Monacò. Svantaggio sicuramente recuperabile nel giro di un paio di giornate, sempre che in casa Lione si torni a giocare come qualche settimana fa, dimenticando quindi in breve tempo la sconfitta rimediata nello scontro diretto contro il Monacò, che senza dubbio ha lasciato a livello morale non pochi strascichi. Chi trova la quarta vittoria consecutiva è il Bordeaux, la formazione girondina superando per 3-2 l’Amiens, vola a quota 35 punti e ciò lascia l’amaro in bocca a gran parte della tifoseria, perché se tali risultati fossero arrivati a cominciare dal mese di novembre, forse a quest’ora il Bordeaux sarebbe in lotta per un posto in Europa, anziché rinviare tale discorso al prossimo campionato, come ormai accade da diverse stagioni. Dopo lo stop rimediato la scorsa settimana il Nantes di Ranieri, tra le mura amiche pur pareggiando per 2-2 con il Lilla, conquista un buon punto con cui vola a quota 38 punti veleggiando con due lunghezze dalla salvezza matematica, ciò significa obiettivo stagionale raggiunto, ma anche in questo caso i troppi stop avuti dall’inizio del nuovo anno, hanno minato la corsa verso un posto in Europa, che di fatto avrebbe consacrato Ranieri nella storia, dopo le imprese compiute non solo in Inghilterra ma anche in Francia con il Monacò.

Dopo lo stop rimediato la scorsa settimana, il Nizza in casa del Digione viene superato per 3-2, la vittoria da senza dubbio tre punti pesanti al team della Borgogna, che volando a quota 31 punti fa un bel passo verso la salvezza, ma al tempo stesso rallenta la corsa del Nizza verso il quinto posto, obiettivo minimo dopo l’eliminazione dalle due coppe Nazionali, anche se in casa rossonera resta vivo il sogno di poter far bene Europa league. Dello stop del team della Costa azzurra, ha saputo approfittarne il Montpellier che imponendosi per 1-0 sul fanalino di coda Metz, tocca quota 37 punti aggancia il sesto posto in classifica ed entra ufficialmente in corsa per chiudere la stagione al quinto posto, chi fa un altro passo verso la salvezza sono Guingamp e Caen, le quali pareggiando per 0-0 lo scontro diretto che le opponeva, portano entrambe un buon punto in classifica. A chiudere il quadro è la vittoria per 2-1 ottenuta dallo Strasburgo tra le mura amiche, dove ha liquidato la pratica Troyes, volando cosi a quota 30 punti ed agganciando in classifica il Saint’Etienne, che significa salvezza matematica.

Davide Piteo