Ligue 1: Il Monaco non si ferma più, il Psg vince con fatica

In attesa che Lione,Marsiglia e Saint’Etienne scendano in campo, Monacò, PSG e Bordeaux fanno bottino pieno e volano in classifica

Dopo un weekend al cardiopalma ed in attesa riprendano le Coppe Europee, in Francia è andata in scena la prima metà della 24esima giornata, che avrà fine solo questa sera con la disputa delle gare del secondo segmento. Grande attesa c’era per il Monacò, la neo capolista nonché finalista della prossima Coppa di Lega in casa di un Montpellier ormai quasi salvo, non si risparmia tanto da rientrare nel Principato con una buona vittoria. Ad aprire il match sono proprio gli ospiti che al 16’ passano in vantaggio con l’ex Torino Glik, il Montpellier non reagisce ed al 20’ Lottin firma il 2-0. Il team padrone di casa si fa vivo solo al 47’, quando Hilton realizza la rete del 2-1 che riapre il match. ma al triplice fischio la vittoria ed i tre punti volano nel Principato, dove ora in tanti sperano che l’attuale stagione possa regalare una o più gioie.

Sulla stessa lunghezza d’onda il PSG, la formazione della Capitale per non essere da meno alla futura avversaria nella finale della Coppa di Lega del prossimo 1 Aprile, tra le mura amiche del Parco dei Principi liquida sempre per 2-1un Lilla che proprio come il Montpellier, è ormai quasi salvo e ciò agevola e non poco il compito del team parigino, che pur giocando contro una formazione che ormai al campionato ha ancora poco da chiedere, chiude il primo tempo sullo 0-0. La rete che sblocca il match arriva 70’ con Cavani, il Lilla però a differenza del Montpellier reagisce, ed all’86’ con De Preville trova il pari ma in pieno recupero Moura firma il definitivo 2-1, che consente al PSG di continuare il proprio viaggio al secondo posto in attesa del match del Nizza. A chiudere il quadro delle gare del martedì ci pensa il Bordeaux che in casa del Caen non va tanto per il sottile imponendosi con un largo 4-0, che gli consente di toccare quota 36 punti ed agganciare il Saint’Etienne, veleggiando con una sola lunghezza di svantaggio dal Lione e quindi dalla zona europea della classifica, il tutto però se le dirette avversarie mercoledì sera non dovessero fare bottino pieno.

Molto interessante anche il quadro delle gare della seconda parte di giornata, su tutte ovviamente spicca il big match tra Nizza e Saint’Etienne, ben 16 sono i precedenti tra le due formazioni con 7 successi per la formazione rossonera,6 quelli dei biancoverdi con nel mezzo 3 pareggi, segno che quando le due formazioni si affrontano lo fanno a viso aperto. Gara dunque che si preannuncia altamente spettacolare, perché la vittoria serve ad entrambe, al Nizza per restare agganciata al Monacò, al Saint’Etienne per restare nella scia del Lione e della zona europea della classifica. Più agevole il turno per la formazione lionese, che in casa incrocerà un Nancy ormai quasi salvo, serata impegnativa per il Marsiglia che tra le mura amiche del Velodrom, riceverà la vista di un Guingamp in cerca di punti per non perdere terreno con la zona europea della classifica, ciò fa si che tale match sia un autentico scontro diretto. Tutto da seguire anche lo scontro diretto in zona salvezza tra Metz e Dijon, stesso discorso per Bastia – Nantes, match in cui la conquista dei tre punti è senza dubbio più necessaria alla formazione padrona di casa. Serata impegnativa anche per l’Angers che tra le mura amiche riceverà la vista di un Rennes in lotta per non perdere il treno che conduce in Europa, dal canto suo il team padrone di casa ha il necessario bisogno di far punti per archiviare la pratica salvezza, gara dunque che si preannuncia altamente arroventata. A chiudere il quadro ci pensa il match tra il fanalino di coda Lorient, che tra le mura amiche riceverà la vista del Tolosa, che se dovesse vincere potrebbe archiviare la pratica salvezza.

Davide Piteo