Ligue 1: Il Psg allunga sul Monaco, Ranieri sale al terzo posto

La sosta non fa bene al Monacò che in pieno recupero crolla in casa del Lione, ne approfitta il PSG che a tempo quasi scaduto supera un ostico Dijon,ed ora la formazione monegasca più che pensare al titolo dovrà difendersi dall’attacco di Saint’Etienne e Marsiglia, intanto il Nantes dall’obiettivo salvezza continua a sognare l’Europa.

Archiviato il discorso relativo alle qualificazioni per i Mondiali dell’ormai prossimo 2018, dove la Francia ha staccato il pass come prima del Gruppo A, in terra transalpina è tornata prepotente sulla scena la Ligue 1 con una 9 giornata altamente spettacolare. Ad aprire il secondo weekend di ottobre è il match tra Lione e Monacò, gara scoppiettante che ha offerto spettacolo e reti fino alla fine, sono i padroni di casa a spezzare l’equilibro del match dopo soli 11 minuti, Fekir serve e Diaz firma il momentaneo 1-0. La formazione monegasca non ci sta, e soli 6 minuti più tardi pareggia con Lopes, bravo nello sfruttare l’assist servitogli dall’ex Lazio Keita. Il team lionese sente che la vittoria è possibile ed al 23’ trova il 2-1 con Fekir, il match si già caldo di suo si arroventa ulteriormente, perché al 34’ il Monacò parteggia nuovamente i conti con Traore. Nella ripresa cala il silenzio e quando tutti pensano che la gara possa risolversi con un pari, al 95’ per il Monacò arriva la doccia fredda, perché Fekir in giornata di grazia realizza il definitivo 3-2 che consente al club lionese non solo di vincere, ma anche di volare a quota 16 punti, agganciare la sesta piazza in classifica ed avere due lunghezze di svantaggio proprio dal Monacò, ed 1 dalla zona europea. Dell’improvviso stop del team monegasco, ne approfitta il PSG, la corazza parigina pur soffrendo in casa del Dijon, riesce ad imporsi per 2-1. Dopo 70 lunghi minuti di assoluto equilibrio, Meunier firma il momentaneo 1-0 per il team della Capitale, il team padrone di casa reagisce ed all’87’ pareggia i conti con Jeannot. Quando tutto lascia pensare ad un pari, anche tale match si risolve in pieno recupero, Meunier bravo nello sfruttare un assist di Mbappe, al 93’ firma un pesantissimo 2-1, che non solo permette al PSG di vincere, ma anche di conquistare tre punti pesantissimi con cui distaccare il Monacò di ben 6 lunghezze. Certo il vantaggio è ancora esiguo essendo appena alla nona di campionato, ma senza dubbio da morale e fiducia al club parigino, che rispetto al Monacò può giocare con più tranquillità e senza l’assillo del risultato. Dopo un periodo poco prolifico, il Saint’Etienne tra le mura amiche torna nuovamente al successo, imponendosi in rimonta per 3-1 sul Metz,la vittoria oltre che portare una bocca d’aria fresca, regala agli ex campioni di Francia tre punti pesanti con cui agganciare nuovamente il terzo posto in classifica, ed avere un distacco di soli due punti dal Monacò. Resta in scia il Nantes di Ranieri, il club guidato dal tecnico romano in casa del Bordeaux grazie ad un buon 1-1, riesce nell’impresa di conquistare un punto prezioso con cui toccare quota 17 punti e continuare a sognare l’approdo in Europa la prossima stagione, ma soprattutto fare un deciso passo verso la salvezza. Il pari tutto sommato va bene anche al Bordeaux, che dal canto suo tocca quota 16 restando ad una sola lunghezza di distacco dalla zona europea della classifica, posizione dalla quale è decisamente lontano il Nizza. Il club della Costa Azzurra in casa in casa del Montpellier viene travolto per 2-0, rimediando cosi la seconda sconfitta consecutiva,che di fatto al momento dice che il team rossonero deve lottare per la salvezza, più che per l’Europa. Dopo due parteggi consecutivi, l’Angers in casa del Caen grazie alle reti di Ekambi e Fulgini, riesce ad imporsi per 2-0, conquistando tre punti pesantissimi in chiave salvezza che gli consento di toccare quota 12 totali ed agganciare cosi il decimo posto in classifica. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Troyes, che pareggiando per 2-2 in casa del Lilla, conquista un buon punto con cui raggiungere la cifra di 12 totali ed agganciare Angers e Montpellier. Ad una lunghezza di distacco il Tolosa, che superando per 1-0 la matricola Amines, vola a quota 11 punti compiendo un bel passo verso la salvezza. Si muove anche il Guingamp che liquidando per 2-0 il Rennes, vola al 9 posto della classifica con un bottino di 13 punti, chiude il quadro della giornata uno spettacolare Strasburgo – Marsiglia. Dopo soli 5 minuti di gioco, la formazione marsigliese con Payet si porta sul momentaneo 1-0, ma al 31’ Aholou firma il pari. Il Marsiglia non si scompone e reagisce tanto che al 48’ grazie ad un’autorete di Konè, si porta sul 2-1, ma al 60’ lo stesso Konè sfruttando l’assist di Lienard, firma il 2-2, facendo cosi perdonare l’errore commesso in apertura di secondo tempo. Ristabilita nuovamente la parità lo Strasburgo per nulla intimoriti da più blasonati avversari, cerca il gol vittoria ed al 74’ Lienard firma il 3-2, il Marsiglia non ci sta ed all’88’ pareggia i conti Mitroglou. Il pari tutto sommato va bene ad entrambe, al team marsigliese consente di toccare quota 17 punti, agganciare il quarto posto in classifica, ed il Saint’Etienne, veleggiando con due punti di svantaggio dal Monacò, mentre allo Strasburgo permette di raggiungere la cifra totale di 6 punti, facendo un passettino verso la salvezza.

Davide Piteo