Ligue 1: Mbappé lancia il Monaco, il Psg ribalta il Lione, Nizza addio sogni di gloria

Un Monacò scatenato dopo aver conquistato i quarti di finale in Champions League, continua la sua fuga verso il titolo in Ligue 1, ma il PSG pur soffrendo contro il Lione,vince restando cosi nella scia del club monegasco, intanto il Nizza dice addio alla corsa per il titolo

Un fine settimana altamente scoppiettante, manda agli archivi una 30esima di campionato che non ha sicuramente deluso, il Monacò nonostante l’impresa compiuta contro il Manchester City in Champions League, continua la sua marcia trionfale anche in campionato, dove con un secco 3-0 e senza alcuna difficoltà liquida la pratica Caen, grazie ad una doppietta di Lottin ed una rete di Falcao. Con gran difficoltà il PSG, tiene il passo della capolista e tra le mura amiche, supera con uno striminzito 2-1 uno scatenato Lione, il team lionese ancora forte della bella impresa compiuta in Europa League, dove ha raggiunto la promozione ai quarti di finale a scapito della Roma, anche in campionato da non poche preoccupazioni anche al team della Capitale francese, tanto che al 6’ Lacazette firma il momentaneo 1-0. Lenta la risposta della formazione parigina, che trova il pareggio solo al 34’ con Rabiot, bravo nello sfruttare un assist di Pastore, trascorrono 6 minuti ed dal 40’ Draxler sempre su assist di Pastore, realizza il definitivo 2-1 che regala al PSG tre punti pesantissimi, con cui restare agganciato ad un Monacò decisamente scatenato. Chi dice addio alla corsa per il titolo è il Nizza, la formazione rossonera dopo il pareggio della scorsa settimana, anche in casa del Nantes non va oltre il segno X, impattando per 1-1. Il punto guadagnato va senza dubbio bene alla formazione padrona di casa, che ora con 38 totali può considerarsi ormai salva, discorso diverso per il Nizza, a cui il punto guadagnato serve decisamente a poco, visto che lo svantaggio dal PSG resta di ben 4 lunghezze, mentre quello dal Monacò ormai è di ben 7 punti. Distanza obiettivamente fuori portata per il club rossonero, che nonostante tutto ha scritto soprattutto nel girone di andata una bella pagina di storia.

Chi rallenta è anche il Marsiglia, che in casa del Lilla non va oltre il semplice 0-0, non sfruttando cosi la sconfitta del Lione per recuperare punti sulla zona europea della classifica. Stesso discorso per il Bordeaux sconfitto in casa del Maetz per 1-0, che in tal modo fa un bel passo in avanti verso la salvezza matematica, distante ormai soli 5 punti. Dunque sconfitta influente quella rimediata dal Lione in casa del PSG, che mantiene su Marsiglia e Bordeaux un vantaggio di ben 4 punti,che gli consentono di respirare, riorganizzare le idee e preparare al meglio i quarti di finale di Europa League. Dopo aver archiviato il discorso salvezza ed aver appurato la propria assenza per le prossime edizione delle coppe europee, il Saint’Etienne imponendosi per 1-0 in casa del Dijon, cerca quei punti con cui chiudere il campionato quantomeno a ridosso della zona europea, obiettivo alla portata, visto che ora da Marsiglia e Bordeaux ha uno svantaggio di soli 2 punti. Sorride l’Angers, la formazione bianconera superando nello scontro diretto per la salvezza il Guingamp per 3-0, tocca quota 39 punti e può considerare raggiunto l’obiettivo stagionale, sconfitta influente per la formazione ospite che sempre con 38 punti a sua volta può brindare alla salvezza. Stesso discorso per il Rennes, che pur pareggiando per 0-0 in casa del Tolosa, mette in cascina un prezioso punto con cui toccare quota 39 punti ed archiviare la pratica salvezza, il punto va bene anche al Tolosa, che ora con un totale di 37 conquistati, veleggia a sole tre lunghezze dalla matematica salvezza. Chiude il quadro la vittoria del Lorient, che in casa del Nancy nello scontro diretto tra ultime in classifica, riesce ad imporsi per 3-2.

Davide Piteo