Ligue 1: Primo ko per il Psg, Balotelli e Falcao rilanciano Nizza e Monaco

La Ligue 1 apre con i botti il mese di Dicembre, lo Strasburgo tra le mura amiche anticipa San Silvestro tanto da far esplodere un botto non poco rumoroso, rifilando la prima sconfitta stagionale al PSG, intanto continua il duello tra il terzetto composto da: Lione, Monaco e Marsiglia, ma occhio a Nantes e Rennes

Dopo una fine di Novembre altamente spettacolare, la prima giornata del mese di Dicembre in casa Ligue 1 regala una 16° di campionato pirotecnica e ricca di botti, anticipando cosi di qualche settimana la notte di San Silvestro. Il primo botto di giornata arriva da Strasburgo, dove il team padrone di casa senza alcun timore, e con il giusto pizzico di spregiudicatezza proprio di ogni matricola, liquida per 2-1 il PSG. Ad aprire il match è la formazione del Basso Reno che al 16’trova il momentaneo 1-0 con Da Costa, bravo nello sfruttare un cross su calcio di punizione, la corazzata parigina si fa viva solo nel finale di primo tempo quando al 42’ con Mbappe trova il momentaneo 1-1. Nella ripresa il copione della gara non cambia, lo Strasburgo resta ordinato, serra le fila e concede poco spazio al PSG, che un po’ con la testa al Bayern Monaco, un po’ perché bloccato dallo Strasburgo, si limita ad uno sterile palleggio. Di ciò ne approfitta il team padrone di casa che capito il momento di difficoltà della formazione parigina, al 65’ con Bahoken ben servito da Da Costa, firma il colpo del 2-1 che manda al tappeto il PSG, a cui neanche i 9 minuti di recupero bastano per evitare la prima sconfitta stagionale. Della super impresa compiuta dallo Strasburgo, che ha cosi messo in cascina tre punti pesantissimi in chiave salvezza, ne hanno saputo approfittare sia il Lione che il Monacò, la formazione lionese senza alcun problema grazie alle reti di Cornet e Diaz, liquida per 2-1 la non facile pratica Caen.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Monacò, che tra le mura amiche del Principato grazie ad una rete del solito Falcao, liquida per 1-0 un Angers in fase negativa. Il successo consente sia al team monegasco che al Lione di toccare quota 32 punti a testa, continuare il duello per il secondo posto ed accorciare a 9 punti lo svantaggio dal PSG. Giornata negativa per il Bordeaux, la formazione girondina non da seguito alla bella vittoria ottenuta martedì scorso con il Sant’Etienne, tanto da venir sconfitto per 3-2 in casa del Digione, anche se ad inizio match tutto lascia pensare al contrario. Infatti sono gli ospiti a spezzare l’equilibro della gara passando in vantaggio al 13’ con Cafu, la risposta del team padrone di casa arriva al 34’, quando Yambere firma il momentaneo 1-1, il match sale di tono ed al 36’ Malcom porta nuovamente il Bordeaux in vantaggio realizzando il 2-1. Il Digione non ci sta ed al 52’ con Jeannot pareggia nuovamente i conti, per chiuderli definitivamente all’87’ con la rete del 3-2 realizzata da Said, che consente al team della Borgogna di toccare quota 21 punti , scavalcare in classifica proprio la formazione girondina e fare un bel passo verso la salvezza. Chi non rallenta la propria corsa verso la zona europea della classifica è il Rennes, il team della Bretagna superando per 2-0 l’Amiens, centra la terza vittoria consecutiva, tocca quota 24 punti ed accorcia a sole 3 lunghezze il distacco dal Nantes di Ranieri, che in casa del Saint’Etienne conquista un buon punto bloccando il risultato sull’1-1. Il punto consente al team guidato dal tecnico romano, di toccare quota 27 punti e compiere cosi un passo decisivo verso la salvezza, infatti se il Nantes dovesse chiudere positivamente dicembre, dal nuovo anno potrà ufficialmente aprire la caccia per un posto in Europa.

Ad agevolare il team della Loira nella sua impresa, ci ha pensato il Montpellier che tra le mura amiche ha costretto sull’1-1 il Marsiglia. Il pari va senza dubbio bene al team padrone di casa, che vola a quota 22 punti, meno bene alla formazione marsigliese che tocca si quota 32 punti, restando cosi incollata a Lione e Monacò, ma al tempo stesso deve cominciarsi a guardare le spalle, perché il Nantes è distante soli 5 punti. Vittoria pesante e secondo successo consecutivo per il Nizza, che tra le mura amiche della Costa Azzurra supera per 3-1 il Metz, con le reti di: Plea, Balotelli e Maximin, che consentono al team rossonero di toccare quota 20 punti e fare un bel passo verso la salvezza ed uscire sia pur di poco dalla zona calda della classifica. Ma la vittoria del Nizza, apre un nuovo dilemma, visto la continuità di Balotelli in zona gol e la sua ritrova vena calcistica, il giocatore non sarebbe giusto reintegralo nel giro azzurro, che mai come in questo momento ha bisogno di giovani di talento? domanda alla quale solo il prossimo C.T. azzurro potrà rispondere, perché se Mario dovesse continuare di questo passo, senza dubbio gli verrà posta. A chiudere il quadro della prima giornata dicembrina, sono le vittorie entrambe per 1-0 del Lilla sul Tolosa, a cui fatto seguito il successo del Guingamp in casa del Troyes, risultati che hanno regalato ad entrambe le formazioni tre buoni punti in chiave salvezza.

Davide Piteo