MLS: Andrea Pirlo, Goodbye NY: Il ritiro ora è ufficiale

Dopo l’annuncio del mese scorso è finita l’avventura da calciatore del centrocampista azzurro.

Andrea Pirlo appende le scarpette al chiodo. Il New York City FC esce di scena nelle semifinali di Conference Cup e il centrocampista si ritira dal calcio giocato. Il numero 21 saluta il suo pubblico americano con una vittoria che però lascia l’amaro in bocca. Eh sì, perchè nonostante la vittoria per 2 a 0 sui Columbus Crew la franchigia newyorkese non riesce ad accedere alle finali. Davvero un peccato perché i ragazzi guidati da Patrick Vieira vanno veramente vicini al goal che gli avrebbe consentito il passaggio del turno. E’ proprio il tecnico francese a concedere a Pirlo, entrato solo nei 5 minuti finali, la passerella e la conseguente, meritatissima, standing ovation tributatagli dai tifosi presenti allo stadio.

Finisce così l’avventura oltreoceano del centrocampista azzurro approdato a New York nell’estate del 2015 dalla Juventus. Per il Maestro negli USA 62 presenze, un goal e 19 assist. Un risultato sicuramente positivo considerato anche che, a causa di alcuni infortuni, Pirlo è sceso in campo solo 15 volte in quest’ultima stagione. Un altro eroe del Mondiale 2006 dice basta al calcio giocato e lo fa pochi mesi dopo Francesco Totti e qualche mese prima di Gigi Buffon. Altri due elementi fondamentali di quella nazionale capace di vincere il titolo di campione del mondo in Germania. Ma cosa farà da grande Andrea ancora non lo sa. C’è chi dice che entrerà a far parte dello staff tecnico, come allenatore in seconda, del suo maestro Antonio Conte ma l’unica cosa certa è che, l’ormai ex centrocampista, farà ritorno in Italia.

Diletta Barilla