Mondiale per Club: Si cambia, ecco la nuova e ambiziosa formula

Addio alla Confederations Cup, dal 2021 al via il nuovo Mondiale per club: un progetto a cui la FIFA sta lavorando ormai da parecchio tempo

Tempo di rivoluzioni per il mondo del calcio targato FIFA: dopo aver ufficializzato il primo Campionato del Mondo che si disputerà in inverno, il passo successivo sembrerebbe essere l’abolizione della Confederations Cup per fare posto ad un nuovo e rivoluzionato Mondiale per Club. Tutto nuovo a partire dalla formula e dal numero delle squadre partecipanti che passeranno da 7 a 24 ovviamente provenienti e rappresentanti di tutti i continenti. L’Europa qualificherà 12 team, 5 rappresenteranno il Sudamerica, Asia America del Nord e Africa avranno 2 rappresentati ciascuna mentre ci sarà la possibilità anche per l’Oceania di essere rappresentata con una squadra che si potrà qualificare passando però per gli spareggi. E come ogni Mondiale che si rispetti ci sarà la squadra campione del paese ospitante. Le 24 squadre saranno divise in 8 gironi da 3. Passeranno il turno le prime classificate che andranno a giocarsi le fasi ad eliminazione diretta. Ad attenderle quarti di finali, semifinali e finale.



La competizione si terrà ogni 4 anni, a giugno – con le date che dovrebbero spaziare dal 10 al 30 giugno. Per partecipare, almeno per quel che riguarda il vecchio continente, si prenderà come riferimento la Champions League: vincenti e finaliste degli ultimi quattro anni in esame avranno il posto assicurato. Per le altre 8 scenderà in campo il ranking Uefa, quelle con il miglior piazzamento potranno giocarsi il titolo di “Campione del Mondo”. La prima edizione dovrebbe essere pronta per il 2021 e il primo paese ad ospitarla potrebbe esser la Cina.
Per la FIFA ancora 3 anni (o poco più) per sistemare gli ultimi dettagli e dare vita alla nuova competizione.

Diletta Barilla