Premier League: Il City asfalta il Liverpool, vince il Chelsea, lo United pareggia

“Manita” City al Liverpool, colpi per Tottenham e Chelsea. Lo United si ferma a Stoke

Nella quarta giornata di Premier League, big match senza storia quello tra City e Liverpool, finito 5-0 per gli uomini di Guardiola! I padroni di casa, sono andati in vantaggio con Sergio Aguero, con un gol dei suoi in contropiede, al 20° del 1°tempo, ma al 37° gli ospiti, sono rimasti in dieci uomini, per il cartellino rosso diretto, all’attaccante esterno senegalese, Sadio Manè, per una scarpata in faccia al portiere brasiliano dei Citizen, Ederson, costretto ad abbandonare il campo. Il giocatore, è rimasto a terra per alcuni minuti, prima di uscire in barella. Nel lungo recupero, Gabriel Jesus, raddoppia di testa, e segna la doppietta personale nella ripresa; la squadra di Jurgen Klopp, a risultato già acquisito, non riesce ad abbozzare una minima reazione e la squadra di Pep Guardiola, arrotonda un risultato già pesante di suo, con la doppietta del centrocampista esterno Leroy Sanè, mandando in delirio il pubblico, dell’Etihad Stadium, la vittoria consente ai padroni di casa di andare in vetta alla classifica, in coabitazione con i rivali cittadini, dello United.

I “Red Devils”, non sono andati, oltre il pareggio per 2-2, contro l’insidioso Stoke City, in trasferta. Ancora a segno, l’attaccante belga, Romelu Lukaku, mentre l’altra rete degli uomini di Josè Mourinho l’ha messa a segno Marcus Rushford. Lo United, ha dovuto fare i conti, con lo scatenato attaccante camerunense Chopo-Mouting, autore di una doppietta, e questo pari, gli costa la vetta solitaria della classifica.

Il Chelsea, si porta ad un punto di distacco, dalle due “fuggitive” ottenendo la terza vittoria consecutiva, in casa di un Leicester, in decadenza, rispetto allo storico ed irripetibile titolo di una stagione e mezzo fa, ma mai domo, ma le “foxes” hanno dovuto subire la rete dell’ex di Ngolo Kantè, mentre va ancora a segno, l’ex juventino Alvaro Morata. Ai padroni di casa, non basta, il rigore trasformato da Jamie Vardy. L’Arsenal, si rimette in scia, delle altre grandi, travolgendo in casa, il Bournemouth, con un netto 3-0; doppietta di Danny Welbeck, mentre va ancora a segno, l’acquisto estivo più pagato dei gunners, Alexandre Lacazette. Prova di forza del Tottenham, che ha travolto senza appello, un Everton, al secondo pesante ko di fila, e con il “caso” Wayne Rooney, del suo arresto in stato di ebbrezza che continua a tenere banco.

Nelle gare della domenica il Crystal Palace di de Boer incappa nella quarta sconfitta in altrettante partite di Premier League e ora l’esonero, per l’ex allenatore dell’Inter, sembra davvero ad un passo. Sul campo del Burnley, infatti, è arrivato un altro ko, per 1-0, con il gol di Wood dopo tre minuti a sentenziare la squadra dell’olandese. Il Crystal Palace è ultimo a zero punti, con zero gol fatti e 7 subiti. Successo esterno per il Newcastle sul campo dello Swansea. I bianconeri di Rafa Benitez si sono imposti in trasferta per 1-0 grazie alla rete siglata a un quarto d’ora dalla conclusione da Lascelles. In campo domani West Ham-Huddersfield.