Preview Calcio Estero: Il Premier occhi su Liverpool-Tottenham, in Spagna è lotta per due

Il programma completo del week-end dei maggiori campionati d’Europa

PREMIER LEAGUE. Quanto il Chelsea capolista può star relativamente tranquillo con 9 punti di vantaggio sulle inseguitrici, tanto il Leicester dominatore dello scorso campionato deve ben guardarsi da una zona retrocessione fittissima e che preannuncia una lotta salvezza avvincente. I campioni in carica infatti con Middlesbrough e Swansea sono a quota 21, tallonati a una lunghezza di distanza dall’Hull City che, a sua volta, ha un punto di vantaggio su Crystal Palace e Sunderland: ogni giornata e ogni scontro diretto diventa determinante. Il 25 turno di Premier si apre sabato alle 13.30 all’Emirates Stadium dove l’Arsenal, reduce dalla scoppola subita dal Chelsea, attende proprio una delle squadre in lizza per salvarsi: l’Hull City. Alle 16 il match più in vista è sicuramente Manchester United contro Watford: la sqaudra di Mazzarri dopo un filotto di pareggi e sconfitte, ha trovato due vittorie consecutive e punta in alto. Anche per gli uomini di Mourinho il periodo è favorevole: i Red Devils vedono possibile la qualificazione per la Champions. L’Everton, altra formazione che sente odore di Europa, è attesa sul campo del Middlesbrough. Il West Ham, protagonista di una stagione davvero deludente, ospita l’ottimo West Bromwich che a metà campioanto ha messo una seria ipoteca sull’obiettivo stagionale della salvezza. Proprio in quest’ottica son due le partite da seguire nel pomeriggio di sabato: Stoke – Crystal Palace e Sunderland – Southampton. I Black Cats hanno ritrovato fiducia e morale dopo la prova di forza contro il Palace della settimana scorsa, concretizzatasi con un netto 4-0. A chiudere il sabato alle 18.30, in programma il big match: ad Anfield Road va in scena Liverpool contro Tottenham. I Reds sono in un’enorme crisi di risultati e hanno bisogno di punti se vogliono mantenere vivo il sogno Champions che sembra allontanarsi; per gli Spurs invece c’è la grande voglia e determinazione di confermarsi seconda forza del campionato. Domenica il primo fischio di inizio è fissato per le 14.30, quando a Burnley la squadra di casa ospiterà il Chelsea schiacciasassi. Alle 17 poi assoluta sfida salvezza in Galles tra Swansea e Leicester: i padroni di casa arrivano da un Gennaio strepitoso, le Foxes non possono dire lo stesso ma quantomeno in settimana sono riusciti ad approdare agli ottavi della FA Cup. La giornata del massimo campionato inglese si chiuderà definitivamente lunedì alle 21 con la partita tra Bournemouth e Manchester City.

BUNDESLIGA. È stato già detto molte volte nel corso della stagione, ed è doveroso ripeterlo: questa è la Bundes più appassionante degli ultimi due o tre anni. In testa il Lipsia non vuole staccare la presa dal Bayern che ha un vantaggio di 4 punti. Dietro, la lotta per i due restanti posti Champions è accesissima: l’Eintracht è terzo a 35, seguito a un punto di distanza da Dortmund e Hoffenheim. A 33 punti c’è l’Hertha e a 32 il Colonia. Un po’ meno interessante è la lotta per la retrocessione, dove il Darmstadt fermo a 9 punti sembra già condannato. Penultimo c’è l’Ingolstadt a 15, con un solo punto di ritardo dal binomio Amburgo-Werder che, a loro volta, hanno un ritardo di tre punti dal Wolfsburg. Il turno numero venti della maggiore serie tedesca parte, come di consueto, alle 20.30 di stasera con la sfida tra il Mainz e l’Augsburg. Sabato in programma il solito filotto di cinque partite delle 15.30. Il Bayern Monaco fa visita alla penultima Ingolstadt, con un occhio già alla sfida di mercoledì in casa contro l’Arsenal. Altra squadra impeganta in Champions settimana prossima è il Borussia Dortmund, che dovrà in campionato misurarsi con il fanalino di coda Darmstadt. Il Lipsia, secondo e senza pressioni europee, può approfittare della situazione cercando di continuare ad alitare sulle spalle del Monaco sin dal match contro l’Amburgo, che non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile. L’Eintracht, terzo come già detto, è atteso dal Bayer Leverkusen, che può pensare alla Champions da settimana prossima: questa sfida è sicuramente una delle più interessanti di tutto il weekend. Il Gladbach, invece, è atteso dall’impegno esterno sul campo del Werder Brema. Altra gara che potrebbe regalare gol e spettacolo è quella delle 18.30 tra Schalke 04 ed Hertha Berlino. Domenica si riparte alle 15.30 con l’Hoffenheim, reduce dal bel 4-0 sul Mainz, in campo in casa del Wolfsburg. Alle 17.30 si chiuderà il turno con l’interessante sfida tra Friburgo e Colonia.

LIGA. Le partite in meno del Real son diventate due, il punto di distanza tra Blancos e Barcellona rimane uno, con il Siviglia che ha perso un po’ di contatto dalle due di testa. Questa settimana torna anche la Champions e sia Real che Barça saranno fin da subito impegnate in due scontri difficilissimi contro Napoli e PSG: le coppe europee diventano, a questo punto della stagione, determinanti anche per le sorti del Campionato nazionale. In Primera Division si parte già stasera alle 20.45 con la sfida tra l’Espanyol, che gode di un ottimo periodo di forma, e la Real Sociedad che punta dritto all’Europa League con il sogno proibito del preliminare di Champions. Sabato si comincia alle 13 in Andalusìa dove il Betis ospiterà il malconcio Valencia, fuori dalla zona retrocessione solo perchè le altre stanno facendo molto peggio. Alle 16.15 è la volta del Barcellona che scenderanno in campo ad Alaves in quella che sarà la gara preludio della finale di Copa del Rey del prossimo 27 Maggio: la squadra basca sta facendo tornare indietro di qualche anno i suoi tifosi, quando nel 2001, dopo una cavalcata sorprendente, perse in finale di Coppa Uefa contro il Liverpool. Alle 18.30 l’Athletic Bilbao ospita al San Mames il Deportivo la Coruña: per i padroni di casa è ancora possibile la rincorsa all’Europa League, gli ospiti sono in una posizione sconveniente e hanno quindi bisogno di portare a casa qualche punto. Alle 20.45 quindi sarà il momento del Real Madrid atteso in casa dello straultimo Osasuna. Domenica la prima gara in programma è quella delle 12 tra Villareal e Malaga. Quindi, alle 16.15, scenderanno in campo Leganes e Sporting Gijon in quella che sarà una sfida salvezza in piena regola. Alle 18.30 è la volta del Siviglia che deve ritrovare il bandolo della matassa dopo il pareggio di settimana scorsa e tornare alla vittoria contro l’arrembante Las Palmas. Infine, per quanto riguarda domenica, chiuderanno le danze Atletico Madrid e Celta Vigo – entrambe eliminate in semifinale di coppa in settimana – alle 20.45. La giornata si chiuderà però lunedì alle 20.45 con la sfida tra Eibar e Granada.

LIGUE ONE. Il campionato a tre prosegue, senza esclusioni di colpi: il Monaco comanda con tre punti di vantaggio su PSG e Nizza che non possono far altro che inseguire continuando a vincere. La situazione salvezza, sebbene ancora molto intricata, risulta essere leggermente più chiara. Stasera si inizia col botto: il PSG che sarà impegnato in settimana nientemeno che contro il Barcellona in Champions, deve prima non perdere di vista il Monaco in campionato andando a giocare a Bourdeaux, squadra sempre ostica e in cerca di posti-Europa. L’anticipo delle 17 di sabato vede in campo il Lione in casa del Guingamp che, dopo la sconfitta contro il Nizza, vuole tornare a fare punti per cercare l’Europa. Alle 20 solite cinque partite. Il Monaco scende in campo in casa contro il Metz: l’andata fu un massacro per gli ospiti che uscirono dal campo con sette gol subiti e zero realizzati. In ottica retrocessione importantissime la sfide tra Digione e Caen, distanziate da un solo punto, Lille e Angers, con gli ospiti che occupano la terzultima posizione. Altre due partite sono: Nancy – Montpellier e Tolosa – Bastia. Domenica alle 15 si riparte da Rennes dove i rossoneri padroni di casa ospitano i rossoneri terzi in classifica del Nizza: la squadra di Favre deve assolutamente vincere se non vuole vedere svanire il sogno scudetto. Alle 17 il Saint Etienne sarà impegnato col fanalino di coda Lorient, mentre alle 21 il Marsiglia di Rudi Garcia e del figliol prodigo Payet sarà atteso sul campo di un Nantes bisognoso di punti.

Francesco Finulli