Preview Calcio Estero: In Premier c’è City-Liverpool, in Ligue 1 spicca Psg-Lione

In Inghilterra dopo l’eliminazione dalla Champions il City di Guardiola cerca di ripartire contro il Liverpool, in Francia il Lione, che ha eliminato la Roma in Europa League, affronta il Psg

PREMIER LEAGUE. Ventinovesima giornata in Inghilterra e Chelsea sempre più vicino al titolo, non solo per i punti di vantaggio che danno ai Blues una sicurezza in più, ma soprattutto per il gioco e la determinazione fatti vedere ogni settimana sul terreno di gioco. Alle spalle di Hazard e compagnia c’è grande bagarre per i piazzamenti Champions: Tottenham e City sono appaiate a 56 punti ma con una partita in meno, sotto di un punto il Liverpool e poi a 50 l’Arsenal, che di gare da recuperare ne ha due. Anche lo United dovrà recuperare due match ed è fermo a 49 punti ancora ben dentro la lotta per un posto nella più importante competizione europea. Dietro è ancora tutto aperto in zona retrocessione con Sunderland, Middlesbrough e Hull City che oggi sarebbero in Championship. Si parte sabato alle 13.30 con la partita tra West Bromwich e Arsenal: i Gunners hanno rifiatato dopo le ultime settimane difficili e hanno, come prevedibile, schiantato il Lincoln nei quarti di FA Cup settimana scorsa. Alle 16 un gruppo di cinque match in programma. Il Chelsea vuole continuare la sua marcia trionfale e per farlo dovrà sconfiggere lo Stoke fuori casa, compito mai semplice. L’Everton che, tecnicamente, ha ancora qualche speranza di puntare addirittura alla Champions scenderà in campo a Goodison Park contro un Hull City affamato di punti. Sarà invece sfida salvezza a Londra tra Crystal Palace e Watford: gli ospiti sono più tranquilli in ambito retrocessione, ma un’eventuale sconfitta rischia di rimettere tutto in discussione. Il Leicester, che arriva da tre vittorie su tre dopo l’esonero di Ranieri e soprattutto arriva dalla tanto clamorosa quanto storica qualificazione ai quarti di Champions, gioca in casa del West Ham per allontanare definitivamente l’incubo Championship. Infine il Sunderland, ultimo, gioca in casa contro il Burnley per provare a rientrare in corsa per una salvezza difficile, ma non impossibile. Alle 18.30 altra sfida che potrebbe scombussolare la zona bassa della graduatoria, a far visita al Bournemouth ci saranno i gallesi dello Swansea trascinati dal bomber Fernando Llorente. Domenica si ricomincia alle 13 con lo United che, dopo la dolorosa battuta d’arresto in FA Cup a Stamford Bridge, vola a Middlesbrough contro una squadra che oramai pensa solo a salvarsi. Il Tottenham deve al più presto assorbire lo shock per l’infortunio ad Harry Kane e guardare avanti, alla complicata partita casalinga delle 15.15 contro il Southampton che, da quando è arrivato Gabbiadini, fa più paura. Si chiude alle 17.30 con una super partita, fondamentale per un posto Champions. Il City, uscito con le ossa rotte dalla competizione europea facendosi rimontare dal Monaco, ospita il Liverpool che nelle ultime settimane sembra aver ritrovato il ritmo di metà stagione.

BUNDESLIGA. In Bundes, come da tradizione, si parte già stasera alle 20.30. Si comincia dal Westfalenstadion di Dortmund, dove il Borussia deve riprendere il filo nel torneo nazionale andando a vincere contro il modesto Ingolstadt, penultimo e distante sei punti dal terzultimo posto. Alle 15.30 di sabato segnate in calendario cinque partite, delle quali spicca quella del Lipsia che, ormai quasi svanito il sogno scudetto, deve gestire il vantaggio ottenuto per il secondo posto che sarebbe già un risultato enorme. Ad ospitare la seconda forza del campionato sarà il Werder Brema che ha bisogno come il pane di punti-salvezza: i ragazzi di Brema infatti sono terzultimi a pari merito con Amburgo e Wolfsburg e ogni errore può essere fatale. Quindi scende in campo l’Hoffenheim, quarto, che in casa (dove finora rimane imbattuto) aspetta il Bayer Leverkusen ormai fuori dalla Champions e desideroso di mogliorare una classifica per nulla esaltante. Due punti dietro l’Hoffenheim troviamo l’Hertha Berlino che insegue il sogno Champions in casa del Colonia, in quella che sarà senza dubbio una partita accesa e divertente: i padroni di casa infatti sono in piena lotta per l’Europa League e a soli sei punti di distacco dai rivali di giornata. Determinante per le zone calde sarà Wolfsburg contro Darmstadt: i padroni di casa per allontanare il terzultimo posto, gli ospiti per dare un senso a un campionato terribile. Altro match in programma: Augsburg – Friburgo. Il sabato si chiuderà quindi alle 18.30 con la sfida di Francoforte: l’Eintracht è a caccia dell’Europa League e magari anche della Champions, non così lontana, l’Amburgo dal canto suo deve assolutamente portare a casa punti per conservare la categoria. Domenica il primo fischio di inizio è fissato per le 15.30 a Mainx, dove i padroni di casa attendono lo Schalke che sta tentando di entrare in corsa per un posto in Europa League. Quindi alle 17.30 si chiude con il match tra Moenchengladbach e Bayern: vedremo se il campionato si avvierà definitivamente alla conclusione oppure rimarrà ancora qualche spiraglio di speranza per le inseguitrici degli uomini di Carletto Ancelotti.

LIGA. In Spagna siamo giunti alla ventottesima giornata e il discorso titolo è più che mai aperto con sempre le due solite protagoniste a renderlo vivo: Real e Barça. Si parte anche qui stasera alle 20.45 con il match tra Las Palmas, squadra dall’andamento super altalenante in questa stagione, e il Villareal che vuole mantenere salda la sua posizione in vista dell’Europa League l’anno prossimo. Sabato si parte alle 13 da Eibar, dove i padroni di casa continuano a ineguire il sogno Europa League contro l’Espanyol, squadra che è cresciuta molto nel corso di questa stagione. Alle 16.15, impegno arduo per il Real Madrid che scende nella bolgia di Bilbao per provare a domare l’Atheltic, galvanizzato dalla vittoria nel derby la settimana scorsa e determinato a conquistare il piazzamento Europa League. Alle 18.30 in campo invece la sconfitta del derby basco della scorsa giornata: la Real Sociedad è chiamata al riscatto sul campo dell’Alaves. Chiude il sabato la sfida di Siviglia delle 20.45 tra il Betis e l’Osasuna, capace quest’anno di raccogliere il miserevole bottino di 11 punti e ormai ampiamente retrocesso (anche se non matematicamente). Domenica si riprende alle 12 per la sfida tra Leganes e Malaga: quartultima e quintultima, staccate di un solo punto ma con un discreto vantaggio sul Granada terzultimo, fattore che le fa stare relativamente tranquille. Alle 16.15 big match al Calderon, dove l’Atletico attende il Siviglia per uno scontro diretto: i Colchoneros hanno sette punti di ritardo dagli Andalusi e vincere riaprirebbe tutto in chiave qualificazione diretta alla prossima Champions. Alle 18.30 due match in contemporanea: il Celta Vigo va a visitare il Deportivo mentre lo Sporting Gijon attende il Granada per quella che è una sfida salvezza che potrebbe, più che rilanciarle in classifica, affossare in via quasi definitivamante entrambe le squadre. A porre fine alla giornata sarà il Camp Nou alle 20.45, quando il Barcellona scenderà in campo contro il Valencia: per i Blaugrana è fondamentale tornare alla vittoria dopo l’imprevista sconfitta dello scorso turno.

LIGUE ONE. La corsa a tre teste per il campionato francese è ancora tutta aperta e, alla luce dei più recenti avvenimenti, cambia ancora prospettiva. Il Monaco guida a 68 punti – e con la bellezza di 84 gol segnati – ma è rimasto in corsa in Champions League, e questo potrebbe avvantaggiare le insegutrici. A partire dal PSG che in Champions non c’è più – e faremmo bene a non ricordarglielo ancora – e deve recuperare ai monegaschi tre punti, con lo scontro diretto a sfavore. Quindi c’è il Nizza, libero da tutto ma più inesperto e con meno killer instinct, che aspetta passi falsi avversari a 63 punti complessivi. Siamo arrivati al trentesimo turno e stasera si parte già con un doppio anticipo. Alle 19 scendono in campo Metz e Bastia, con gli ospiti penultimi e distanti solo tre punti dalla salvezza. Alle 20.45 sarà la volta di Lille e Marsiglia: per la squadra di Garcia è importante mantenere il quinto posto per guadagnarsi la qualificazione a una competizione europea che manca da qualche anno. Sabato si parte alle 17 da Nantes, dove i padroni di casa ospitano il Nizza che non dovrebbe avere troppa difficoltà nel superare questo ostacolo. Alle 20 in calendario quattro partite, delle quali la più importante è senz’altro Tolosa – Rennes che mette in palio un posto in Europa League. A caccia dello stesso obiettivo c’è anche il Bordeaux che ospiterà il Montpellier, ormai più tranquillo per il discorso salvezza. Fondamentale proprio in chiave retrocessione la sfida tra il Nancy, terzultimo a 28 punti, e il Lorient, ultimo a 22 ma che con una vittoria potrebbe alimentare la fiammella di speranza residua. Infine il Guingamp farà visita all’Angers. Domenica alle 15 e per mantenere il primo posto, apre le danze il Monaco in casa del Caen, squadra che ha reso la vita difficile a quasi tutte le big nel corso del campionato. Quindi alle 17 il Digione terzultimo cerca punti-salvezza tra le mura amiche contro un ottimo Saint Etienne. Chiude la giornata il big match tra PSG e Lione, che non vede di fare un bello sgarbo ai rivali in corsa per il titolo.