Roma: Monchi:”Per Mahrez ci siamo spinti oltre il limite, ma sono ottimista”

Il ds giallorosso ha parlato durante la presentazione di Defrel

Io sono ottimista di natura ma è vero che la Roma sta facendo tutto il possibile per prendere il giocatore. Di fatto, se la memoria non mi inganna, l’ultima offerta presentata (35 milioni di euro, ndr) ne farebbe il giocatore più caro nella storia della Roma. Non stiamo lesinando sforzi ma ad oggi non ci sono risposte positive e siamo in attesa”. Monchi, ds della Roma, fa il punto sulla trattativa col Leicester per Mahrez, sul quale gli inglesi tengono duro. Al punto che i giallorossi non escludono di mollare l’algerino e concentrare altrove i propri sforzi. “Stiamo lavorando su altre opzioni perchè ci siamo spinti quasi fino al limite delle nostre possibilità, abbiamo fatto un’offerta importante – insiste Monchi, nel corso della presentazione di Defrel – Nel momento in cui troveremo l’accordo, che sia col Leicester o con un altro club per un altro giocatore, non potremo rimproverarci nulla. Possibile alzare l’offerta per Mahrez con qualche cessione? Non cambierebbe nulla. Il giocatore ha fatto sapere la sua volontà ma deve rispettare la sua società e non ci sono altre vie se non che il Leicester deve decidere se accettare o meno la nostra proposta”. Per quanto riguarda le voci su Strootman, accostato alla Juventus, “non c’è stato nessun tipo di contatto, non c’è alcun riscontro rispetto a quello che è stato scritto – mette in chiaro Monchi – Siamo concentrati sul costruire la squadra con l’arrivo di un esterno. Non vedo alcuna possibilità di parlare di qualcosa che non sia acquistare i giocatori che stiamo cercando”. Infine una battuta su Francesco Totti, tornato dalle parti di Trigoria dove ha assistito all’allenamento dei suoi ex compagni. “E’ stato strano averlo accanto e non vederlo vestito da calciatore, ma è anche bello sapere che a breve potrò lavorare al suo fianco. Presto sarà con noi definitivamente, intanto ha chiesto come stava la squadra, come andassero gli allenamenti, l’ho visto calato nel suo nuovo ruolo. E’ un acquisto importante per la squadra anche se non come calciatore”.