Serie A: Colpo grosso Lazio, Sampdoria rimontata e sconfitta

Finisce l’imbattibilitá casalinga della Sampdoria che per il gioco mostrato non meritava la sconfitta. Azzecca i cambi Inzaghi, al contrario del collega blucerchiato, che torna a Roma con il bottino pieno

In attesa della doppia sfida del Monday Night, questa sera allo Stadio Luigi Ferrari di Marassi si affrontano le due squadre rivelazione di questo campionato: Sampdoria e Lazio. Sono solo 3 i punti che separano le due formazioni in classifica e in caso di vittoria dei blucerchiati il distacco si annullerebbe. I padroni di casa, rinvigoriti dopo il successo in Coppa Italia ma desiderosi di riscattarsi in campionato dopo la sconfitta di Bologna, puntano sul fattore “casa” per riprender l’esaltante cammino in Serie A. I biancocelesti invece, ancora arrabbiati per il pareggio casalingo contro la Fiorentina, arrivato nei minuti di recupero della scorsa giornata, sperano di riuscire a espugnare il fortino blucerchiato e tornare a Roma con il bottino pieno.

Partono subito forte i padroni di casa che vanno vicini al goal in due occasioni dopo solo 6 minuti di gioco. Prima con Duvan Zapata, ottimo intervento della difesa bianco celeste che limita i danno concedendo il corner e poi con Ramirez. E il numero 90 della Samp sembra esser particolarmente ispirato perché 10 minuti dopo impegna nuovamente Strakosha che, ancora una volta, si salva respingendo a mani aperte. Si vede la Lazio per la prima volta dalle parti di Viviano dopo oltre 20 minuti di gioco ma la difesa blucerchiata è brava a non farsi sorprendere. Sul capovolgimento di fronte è ancora una volta Ramirez ad andare alla conclusione. Anche questa volta però il suo tiro non ha fortuna con il pallone che si spegne sul fondo sorvolando, non di molto, l’incrocio dei pali. La prima azione pericolosa degli ospiti porta la firma di Radu che lascia partire un gran tiro da fuori area ma la mira non è precisa e la palla va alta sopra la traversa. La Lazio prende coraggio ma ancora una volta della difesa della Sampdoria è attenta e blocca una potenziale azione pericolosa di Immobile che, in ripartenza, si ritrova ad esser solo davanti a Viviano. A tenere il risultato ancora in parità ci pensa ancora l’estremo difensore biancoceleste che, coi piedi, salva su Zapata. Sembra aver preso fiducia la squadra di Inzaghi e sul finale del tempo una serie di rimpalli in area blucerchiata spaventano i tifosi sampdoriani presenti allo stadio. Senza recupero e senza che nessuna squadra sia riuscita a trovare la via del goal si chiude la prima frazione.

La ripresa si apre così come era iniziato il primo tempo. Sampdoria all’attacco ma questa volta la palla goal più nitida è per la Lazio. Parolo dopo 6 minuti colpisce il palo poi è fortunato il numero 2 blucerchiato a ritrovarsi la sfera tra le braccia. La rete la trova invece la Sampdoria con Duvan Zapata. L’attaccante colombiano, dopo un delizioso assist di Torreira, si ritrova solo davanti a Strakosha e insacca. Gli ospiti avrebbero l’occasione di pareggiare con Parolo ma il suo tiro-cross si perde sul fondo. Viviano sarebbe stato fuori tempo ma nessuno dei suoi compagni è riuscito a realizzare il tap in vincente. Arrivano i primi cambi con Patric che sostituisce Bastos tra i biancocelesti e Kownacki che prende il posto di Quagliarella nella Samp. E il numero 99 blucerchiato si dimostra subito intraprendente e protagonista di una buona azione offensiva. Alla mezz’ora esaurisce le sostituzioni Inzaghi mentre Giampaolo si gioca la carta Alvarez. Esce Ramirez tra gli applausi del pubblico del Ferraris. Trova il pareggio la Lazio con Milinkovic-Savic che mette alle spalle di Viviano una palla rimasta nell’area blucerchiata dopo un colpo di testa di Parolo. Cambi finiti anche per il tecnico dei padroni di casa che inserisce Verre per Praet per gli ultimi minuti del match. E nel momento in cui il quarto uomo alza la lavagna luminosa del recupero arriva il gol della Lazio. Proteste blucerchiate per fuorigioco, ma dopo il check con la var l’arbitro convalida. A Marassi finisce così l’imbattibilità casalinga della Sampdoria mentre la Lazio torna a Roma con tre punti in più aumentando il margine di vantaggio proprio sui blucerchiati.

Diletta Barilla