Serie A: Prima sfida scudetto al San Paolo. Juve e Roma in cerca del riscatto

Nona giornata del campionato di serie A: subito big match sabato alle 20.45 Napoli-Inter, lunch match il derby di Verona. Chiude Lazio-Cagliari.

La nona giornata di andata del campionato di serie A, mette in scena diversi scontri chiave che potrebbero già segnare interessanti svolte per il cammino di alcune squadre.
Si parte alle 18 con l’anticipo Sampdoria-Crotone dove i blucerchiati reduci dalla bella vittoria in rimonta contro l’Atalanta di Gasperini vorranno proseguire la striscia positiva per rivelarsi ancora una volta la sorpresa di questo campionato. Dall’altra parte il Crotone, dopo l’ottimo punto conquistato contro i granata di Mihajlovic, non giungerà a Genova per fare una comparsata e cercherà di dire la sua a Marassi dove la scorsa stagione uscì vittorioso conquistando 3 punti preziosi in chiave salvezza. Sicuramente i calabresi allenati da Nicola tenteranno di ripetere l’impresa e si prospetterà una partita carica di emozioni. Alle 20.45 scontro di alta classifica dove la capolista Napoli riceverà al S. Paolo l’Inter di Spalletti: i partenopei reduci dalla sconfitta di martedì in Champions League contro il Manchester City cercano il nono successo di fila in campionato per continuare a sognare lo scudetto mentre i nerazzurri, adesso a -2 dagli azzurri, arriveranno in Campania con l’obiettivo di passare una notte da capolista.

La domenica si apre con il derby di Verona (verrà disputato anche nel quarto turno di Coppa Italia) con la squadra di Pecchia alla ricerca della continuità dopo la vittoria contro il Benevento, e con un Chievo che, con 5 punti di vantaggio sui rivali, vuol continuare a mantenere il primato cittadino. Alle 15 scende in campo il Milan che affronta il Genoa di Juric. Le due squadre arrivano con stati d’animo opposti: i rossoneri reduci da tre sconfitte consecutive, anche se nel derby non hanno demeritato, vorranno rilanciarsi per tornare nelle posizioni che contano e soprattutto un altro passo falso potrebbe far scricchiolare la panchina di Montella. I rossoblù dopo la vittoria di Cagliari, la prima in questa stagione, vorranno conquistare altri punti che darebbero spinta morale e rilancio in classifica. Il resto della giornata prevede l’interessante sfida tra Atalanta-Bologna, scontro di metà classifica, dove i rossoblù allenati da Donadoni cercheranno la quarta vittoria esterna,( la terza consecutiva), mentre vedremo come reagiranno i bergamaschi dopo le fatiche di Europa League e soprattutto dopo la sconfitta di Genova per mano della Sampdoria . In caso di vittoria l’Atalanta potrebbe tentare di ripetere lo scorso campionato, in cui ha mostrato bel gioco e grinta come Gasperini ha saputo trasmettere alle sue squadre. La sfida dal sapore europeo riguarda Torino-Roma dove i giallorossi si presenteranno esaltati dopo il pareggio con il Chelsea in rimonta in Champions. Si troverà sulla strada un Toro arrabbiato dopo il pareggio di Crotone e sarà orfano di Belotti ma potrà contare su altri elementi fondamentali per l’attacco come Ljaic e Iago Falque. La Fiorentina affronterà il Benevento ancora a 0 punti in questo campionato, cercando di proseguire la striscia positiva dopo la bella vittoria sull’Udinese. Sfida salvezza tra Spal e Sassuolo entrambe in difficoltà e vogliose di tirarsi fuori dalle sabbie mobili: una nuova sconfitta della squadra di Bucchi potrebbe costare caro al tecnico.



Il posticipo delle 18 prevede Udinese-Juventus dove i bianconeri di Torino, dopo la vittoria in Champions contro lo Sporting Lisbona, vorranno riacciuffare il Napoli nella corsa scudetto dopo l’inaspettata sconfitta contro la Lazio affidandosi a Dybala in grande forma, che punta a vincere la classifica capocannonieri. Con un’eventuale vittoria la formazione allenata da Allegri tornerebbe in piena zona scudetto e si potrebbe aprire uno scontro a tre con Napoli e Inter rendendo il campionato interessante e spumeggiante. Certo di fronte avrà un’Udinese che, seppur discontinua sul piano dei risultati, vorrà dare filo da torcere agli avversari per permettere a Del Neri di restare in sella. Il campionato si chiuderà con Lazio-Cagliari. I biancocelesti di Inzaghi dopo la sorprendente vittoria contro la Juventus si presentano carichi alla sfida e con un’ulteriore successo potrebbero ritagliarsi uno spazio tra le “grandi”. Non si può dire lo stesso per i sardi, che in settimana hanno cambiato guida tecnica con Diego Lopez al posto di Rastelli. Il tecnico ex di Palermo e Bologna è chiamato a ricreare fiducia ed entusiasmo nello spogliatoio dopo 4 sconfitte consecutive. La partita dell’Olimpico si prospetta un occasione per il rilancio anche se il compito non sarà dei più semplici.
Insomma una giornata da vivere intensamente per tutti gli appassionati di calcio, augurandosi uno spettacolo all’insegna dello sport.

Walther Bertarini