Serie B: Dionisi regala il derby al Frosinone. La Spal impatta 1-1 contro l’Ascoli

La 24.a giornata della Serie B consolida il 2° posto dei ciociari che espugnano il Francioni grazie a Dionisi. Spal frenata dall’Ascoli, steccano Entella e Cittadella a differenza di Spezia e Perugia entrambe in zona playoff.

Un grande Benevento rischia di imporre la propria legge anche al Bentegodi. Il Verona si salva al 90′ grazie ad un rigore trasformato da Romulo. Il derby del basso Lazio va ai ciociari che espugnano il Francioni grazie al rigore conquistato e realizzato da Dionisi.

Resiste in vetta l’Hellas ma rischia grosso contro un Beevento capace di giocare un gran calcio.
Cissé porta in vantaggio i sannititempo dieci minuti, ma passa altrettanto tempo ed è ancora una volta Luppi a togliere le castagne dal fuoco agli Scaligeri, riportando in parità l’incontro. L’equilibrio dura poco, Lucioni riporta infatti in vantaggio la squadra di Baroni dopo appena 7′.
L’ingresso nella ripresa di Siligardi sembra donare maggiore verve all’attacco di Pecchia ma nel giro di 5′ un’espulsione per parte, con Cissé e Pazzini protagonisti, cambia il volto alla partita. Bisogna attendere il 90′ perché il direttore di gara rilevi un fallo di Venuti su Souprayen e conceda il penalty. Calcia Romulo che spiazza Cragno e mantiene i gialloblu in vetta con un punto di vantaggio sul Frosinone.

Canarini cinici e concreti quelli che a Latina agguantano il quarto derby consecutivo e lanciano la rincorsa al titolo. La squadra di Marino esce vittoriosa da un match maschio grazie ad un’invenzione di Dionisi. L’attaccante palleggia un pallone spedendolo sul braccio di un avversario all’interno dell’area pontina. Per l’arbitro non ci sono dubbi, calcio di rigore. Calcia lo stesso Dionisi che spiazza il portiere avversario e regala i tre punti ai suoi.

Vittoria entusiasmante anche per il Perugia che supera il Brescia e si rilancia nella corsa ad un posto per i playoff, complici anche i pareggi di Cittadella, Entella e S.P.A.L.
Match rocambolesco quello del Curi. Grifoni in vantaggio con Forte dopo 20′ ma è l’eterno Caracciolo a pareggiare, 5′ dopo la mezz’ora.
Ospiti che vanno addirittura in vantaggio al 70′ con Bonazzoli prima che Mustacchio e, di nuovo, Forte firmino prima il pari e poi il definitivo 3-2. Terza sconfitta di fila per Brocchi. Espulso ma vincente invece Bucchi.

Vince, in scioltezza, tra le mura amiche anche lo Spezia. Djokovic ed il solito Granoche stendono ed inguaiano la Ternana, ora penultima.

Vittoria interna con un pizzico di sofferenza in più per il Bari. I galletti, rivoluzionati dal mercato, trovano il successo casalingo contro un Vicenza decisamente in forma. La prima rete biancorossa di Floro Flores sancisce il vantaggio casalingo. Il pari veneto è opera di Ebagua ma a 5′ dallo scadere è Galano a regalare i tre punti a Colantuono.

Vince in trasferta invece il Cesena. I bianconeri espugnano Carpi e si tolgono dalle zone calde della classifica. Dopo aver ben figurato contro la Roma in Coppa Italia, la squadra di Camplone risorge anche in campionato e va a rubare tre punti sul campo difficile di una delle pretendenti alla promozione.
Balzano e Cocco firmano le reti bianconere. Di Bianco infine, su rigore, la rete del definitivo 1-2.

Fabio Paris