Serie B: Hellas campione d’inverno. Cade il Frosinone, Benevento terzo

La squadra scaligera strapazza il Cesena e gira per prima attorno alla boa. Male i canarini a Vercelli.

Dodicesimo successo in campionato, ottavo al Bentegodi, per la squadra di Pecchia che ritrova smalto e gioco davanti ai propri tifosi. Bessa, Pazzini e Boldor chiudono la pratica che rimanda i romagnoli in piena zona play out. Il Frosinone cade a Vercelli sotto i colpi della Pro e di La Mantia. Doppietta, a condire la più classica vendetta dell’ex, che spezza i sogni di primato della squadra ciociara. Terzo posto in classifica per Benevento e S.P.A.L. I sanniti tornano al successo al Ciro Vigorito grazie a Cissè battendo il Pisa. Ennesimo k.o. immeritato e di misura per la squadra di Gattuso. Agguantati invece gli emiliani che pareggiano 1-1 a Bari. Maniero e Antenucci i marcatori, entrambi su rigore.

Resiste in quota play-off il Cittadella. La rivelazione delle prime giornate regola in casa la Virtus Entella, in calo nell’ultimo periodo. Arrighini e Strizzolo per i veneti, nel mezzo la rete di Diaw. Cade ma resta sesto il Carpi. La retrocessa dalla A chiude l’anno sconfitta dal Novara, a segno con due splendide punizioni di Galabinov e Sansone. Cade anche il Perugia, sconfitto dalla Salernitana. Gli umbri incassano l’uno-due firmato Coda-Donnarumma e vanno al tappeto. Dezi pone la firma sulla rete della bandiera, a tempo ampiamente scaduto. Continua l’andamento altalenante invece per la squadra di Bollini.

Corsaro l’Ascoli a Terni. Favalli regala gli ultimi tre punti del 2016 ai bianconeri. Pari infine, a reti inviolate, per Trapani, Brescia, Spezia, Vicenza, Avellino e, cosa non insolita in questo torneo, Latina.

Fabio Paris