Serie B: Il Frosinone frena, la Spal accorcia a -1. Vince il Verona cade il Benvento

Canarini bloccati sul pari a Perugia. La SPAL corsara espugna anche Salerno, il Pazzo trascina il Verona.

Un gol di Kragl al quarto d’ora illude i canarini. La squadra di Marino accusa un po’ di stanchezza nel turno infrasettimanale ed il Perugia sfodera una prestazione generosa al cospetto del proprio pubblico. Il Grifone trovail pari con Nicastro, subentrato nella ripresa a Ricci e va vicino anche alla vittoria, vedendosi annullato per un dubbio fuorigioco il gol di Monaco.

La SPAL ha ormai consolidato la sua dimensione di potenza della cadetteria e lo dimostra anche a Salerno dove stende la Salernitana di Bollini con due gol firmati Zigoni e Floccari. Di Coda, ultimo a mollare, la rete della bandiera granata. Estensi ora ad una sola lunghezza dal Frosinone.

È un super Pazzo quello che trascina alla vittoria l’Hellas contro la Ternana.
Davanti ai propri tifosi, il capocannoniere della serie B firma la sua personale doppietta e riporta i gialloblu al terzo posto solitario in classifica. Gara archiviata già nel primo tempo con un Bessa di nuovo ispirato ed il capitano che si conferma finalizzatore implacabile.
Buio pesto invece per le ‘Fere’.

Vince anche il Bari nell’anticipo contro il Brescia. I galletti continuano nella loro marcia inesorabile fatta di successi consecutivi. Al San Nicola decidono le reti di Parigini e Galano. Treno promozione ormai agganciato con mirino puntato sulle prime della classe per la squadra di Colantuono.

Gol e spettacolo anche al Tombolato. Il Cittadella in cerca di riscatto riacciuffa una partita difficile contro un Trapani che non demerita.
Siciliani in vantaggio nel primo tempo con Coronado. Nella ripresa ribaltone dei padroni di casa, prima con Chiaretti e quindi con Iunco. Finale a dir poco rocambolesco. Al 90′ Citro pareggia i conti ma 4′ minuti più tardi è Iori a siglare il definitivo 3-2 sugli sviluppi di un corner.

Cade il Benevento a Novara. Per i sanniti, la seconda sconfitta consecutiva porta la firma di Troest.

Lo Spezia supera tra le mura amiche l’Ascoli con i gol di Djokovic e Piccolo. A tempo regolamentare già scaduto il gol della bandiera ascolano con Gigliotti.

Falliscono il successo esterno Avellino e Cesena che vengono rispettivamente agguantate sul pari da Pro Vercelli e Latina. Cocco porta i cesenati in vantaggio prima che Dellafiore pareggi i conti a 20′ dalla fine. Clamoroso il pari della Pro che trova un penalty a favore al 95′ per un mani di Moretti in area. L’ex Comi realizza con freddezza. Due punti persi per gli irpini che erano passati con Verde dopo appena 8′ anch’essi sugli sviluppi di un calcio di rigore, prima mancato e poi ribadito in rete dal giovane attaccante scuola Roma.

Fabio Paris