Tutto il calcio di Serie A, B, Champions League, Europa League e calciomercato. Le notizie su MotoGP, Formula 1. Foto e video di sport

Serie B: Il Frosinone raggiunge il Parma, Cittadella beffato al ’93! Vince l’Empoli

Vince 2-0 il Frosinone in questo diciottesimo turno della Serie B ConTe.it contro l’ex Pasquale Marino e agguanta il Parma, provvisoriamente in testa alla classifica. 4 i pareggi in questo sabato di campionato, aperto dall’1-1 di Salernitana–Perugia. Stesso punteggio per Venezia–Pro Vercelli ed Ascoli–Virtus Entella. Finisce 2-2 invece la gara di Cittadella con l’Avellino che recupera nonostante l’inferiorità numerica. Vittoria per l’Empoli sul Carpi e toscani a -1 dalla vetta in attesa di Bari–Palermo.

Ritorno amaro a Frosinone per l’ex Marino. Al ‘Benito Stirpe’ i canarini tarpano le ali alle rondinelle e si impongono con un secco 2-0. Apre le marcature Citro nel primo tempo, su assist di Ciano. Nella ripresa il raddoppio di Dioniso, servito dalla sponda di Brighenti. Gialloblù che agguantano il Parma in vetta alla classifica, in attesa del big match tra Bari e Palermo.

Ducali bloccati a Terni dalle ‘fere’ mai dome. Crociati in vantaggio nel primo tempo con Di Gaudio, raggiunti nella ripresa da una rete del talento di casa, Tremolada. Pari anche per il Venezia che, in casa, passa dapprima in vantaggio con Cernuto salvo poi subire la rete del pari sul finire del primo tempo. La firma per la Pro Vercelli è di Firenze. Un punto a testa anche tra Cittadella e Avellino con gli Irpini che, in dieci, strappano un insperato pareggio al 93′ grazie a Laverone che firma così la sua personale doppietta. Di Lucas Chiaretti e capitan Iori, su rigore, le firme per i padroni di casa.

È un calcio di rigore, trasformato da Alfredo Donnarumma, a regalare i tre punti all’Empoli di Vivarini che supera di misura il Carpi al ‘Castellani’. Toscani che raggiungono momentaneamente la coppia Bari-Palermo. Crolla infine, e non è una novità in questa stagione, il Pescara. Al Manuzzi, la gara si accende dopo un’ora. Benali apre le marcature per gli ospiti, Jallow pareggia dopo 10′. Cinque minuti e Pettinati impone ancora la sua legge, da lì il Cesena dilaga. Un’autorete di Brugman riporta la partita sul pari. Ma la mancanza di maturità della giovane banda targata Zeman si evidenzia nei minuti finali. Il Cesena sembra aver finalmente assimilato l’indomito spirito di Castori e tra l’87’ ed il 95′ arriva il doppio vantaggio firmato Monconi e Donkor. Stagione sull’ottovolante per Zeman. Partita della svolta, forse, per il Cesena.

Fabio Paris