Tutto il calcio di Serie A, B, Champions League, Europa League e calciomercato. Le notizie su MotoGP, Formula 1. Foto e video di sport

Serie B: Il Palermo resta in vetta, Bari corsaro a Perugia. Frosinone fermato a Carpi

Una rete di Rispoli dopo appena 2′ di gioco basta al Palermo per superare una coriacea Ternana ed allungare in vetta sulle inseguitrici.
Dopo il pari proprio a Terni nell’ultimo turno, infatti, il Parma si fa bloccare sullo 0-0 al Tardini da un Cesena in crescita.
Corsaro il Bari a Perugia. Reagendo al tremendo k.o. nello scontro diretto con la capolista rosanero, i galletti piegano il Grifo tra le sue mura amiche e si rilanciano in classifica. Di Carmine risponde a Galano intorno alla mezz’ora, prima che Nené e lo stesso bomber pugliese, autore dell’ennesima doppietta, riportino le sorti dell’incontro in favore degli ospiti. Ritorno in grande stile a Perugia per l’ex esterno del Grifo e della Nazionale Fabio Grosso che proprio in Umbria aveva visto iniziare la sua splendida favola in serie A.
Vittoria esterna importante anche per lo Spezia che, con un gol per tempo, si impone a Vercelli grazie a Granoche e Forte.
Ben quattro gli 1-1 in questo turno di cadetteria. L’Ascoli ad Avellino, il Cittadella a Brescia, così come il Frosinone a Carpi. Ciociari in vantaggio di reti e di uomini già nel primo tempo, ma incapaci di capitalizzare sia l’espulsione di Sabbione che il gol di Daniel Ciofani, tanto da farsi acciuffare a 8′ dalla fine dal solito Mbakogu. Lo stesso risultato, a Cremona, è fatale a Vivarini. In vantaggio con Donnarumma, l’Empoli si fa raggiungere da Brighenti nella ripresa. Salta così la panchina dell’ex Latina che paga il rallentamento del passo degli azzurri nelle ultime uscite.
La cura Colantuono fa subito bene invece alla Salernitana. I granata si impongono a Chiavari con un secco 0-2 graIe alle reti di Kiyine alla mezz’ora e di Sprocati nella ripresa. Brutto k.o. Per l’Entella che non riesce a sfruttare nemmeno la superiorità numerica dopo l’espulsione di Minala tra le fila degli ospiti.
Una rete di Brugman regala il successo di misura al Pescara sul Novara. Zeman resta sulla panchina del Delfino almeno fino alla prossima contro l’Ascoli sebbene sia ormai evidentela distanza con Sebastiani sulla gestione del Delfino.
Clamoroso infine quanto accaduto sugli spalti di Foggia-Venezia nell’anticipo di sabato. Un dirigente dei satanelli colpisce il suo collega ospite scaraventandolo due file più sotto nella tribuna riservata ai dirigenti. Interviene perfino il presidente dei Lagunari, Tacopina, in difesa del suo direttore e scatenando un tafferuglio che poco ha a che vedere con lo sport. Il 2-2 finale tra rossoneri e arancioneroverdi alla fine passa in secondo piano tanto rispetto all’amaro di questa incresciosa vicenda.

Fabio Paris