Serie B: L’Empoli batte la Virtus Entella e si prende il primato

Allo stadio Comunale di Chiavari la Virtus Entella ospita l’Empoli deciso a sfruttare il pareggio di sabato tra Frosinone e Palermo per godersi, almeno questa settimana, il primato solitario in classifica. Ma attenzione ai biancoazzurri che, in caso di bottino pieno, raggiungerebbero quota 15. Un punteggio che gli permetterebbe di raggiungere ciociari e siciliani al comando. Un volo pindarico per la squadra di Castorina che volerebbero al primo posto dall’attuale 13esima posizione. E’ con queste premesse che inizia il “Monday night” di Serie B.
Dopo il fischio d’inizio subito aggressivo l’Empoli che sblocca la partita al secondo minuto con Simic, complice anche una deviazione di un difensore chiavarese. L’Entella non ci sta e 4 minuti più tardi trova il gol del pareggio che però l’arbitro annulla per fuorigioco. In questo inizio di partita i toscani sembrano più intraprendenti e 3 minuti dopo il gol annullato ai liguri è Alfredo Donnarumma, il numero 9 dell’Empoli, a segnare il raddoppio per i suoi.

I biancazzurri accusano il colpo, cercano di mostrare una reazione di orgoglio, ma è ancora l’Empoli a sfiorare il terzo goal con Ninkovic con una conclusione che esce di poco a lato di Iacobucci. Tra i più intraprendenti nella squadra di casa è sicuramente De Luca che si procura una buona funzione dal limite che Nizzetto calcia bene verso la porta di Provedel che ci mette la mano e devia in calcio d’angolo, salvando la propria porta. Dopo oltre 20 minuti dal fischio di inizio d’inizio la Virtus Entella si fa vedere per la prima volta dalle parti dell’estremo difensore dell’Empoli, fino a questo momento spettatore non pagante della partita. Ci prova ancora la squadra di casa con De Luca, il più intraprendente dei suoi nel primo tempo, ma la sua corsa finisce contro il corpo del gigante difensore. Dopo questa azione la Virtus Entella sembra essere rinvigorita e ancora una volta cerca di accorciare le distanze, sempre con De Luca, sfruttando uno strano rimbalzo del pallone ma ancora una volta provvidenziale il portiere dell’Empoli che nega ancora una volta la gioia del goal alla squadra padrona di casa.



La ripresa comincia così come si era chiuso il primo tempo, con la Virtus Entella molto aggressiva e che, a testa bassa, va alla ricerca del gol che può riaprire la partita. Cerca di sfruttare il momento positivo della sua squadra Castorina inserendo un attaccante, Luppi, per un centrocampista, Eramo. E l’Entella accorcia le distanze con un goal di La Mantia, al suo secondo centro in campionato, bravo a sfruttare l’occasione e insaccare in acrobazia la rete che dimezza lo svantaggio. Ora i padroni di casa ci credono ancora di più e al 62esimo arriva il pareggio firmato De Luca, senza dubbio il migliore in campo. Squadra ospite quasi non pervenuta nei primi venti minuti del secondo tempo e allora ci pensa Vivarelli a scuotere i suoi con un doppio cambio: fuori Lollo e Ninkovic per Bennacer e Zajc. I cambi sembrano aver dato nuova grinta all’Empoli con il nuovo entrato Zajc che va alla conclusione ma il suo tiro è murato da un difensore dell’Entella. Diventano protagonisti, sul finale di questa partita, i due portieri Providel e Iacobucci bravi a negare agli attaccanti avversari il gol che sarebbe valso il sorpasso.

L’Empoli con i cambi sembra essere tornato quello di inizio partita e a 4 minuti dalla fine Manuel Pasqual si inventa una parabola meravigliosa con il pallone che finisce alle spalle di Iacobucci tra le proteste dei giocatori della Virtus Entella che reclamavano un fischio dell’arbitro, per un intervento su Nizzetto rimasto a terra. Lo stesso Nizzetto al secondo dei 5 minuti di recupero spreca l’occasione del pareggio calciando debole verso la porta difesa da Provedel. A un minuto dalla fine ancora un gol negato alla Virtus Entella per un fallo ai danni del portiere toscano. Grande spettacolo nel levante ligure questa sera in una sfida che tra le due squadre mancava addirittura da 45 anni. La spuntano i toscani all’86esimo che conquistano così il primato in classifica. Ottima ripresa della Virtus Entella ma per battere questo Empoli bisognava fare di più.

Diletta Barilla