Tim Cup: Alla Lazio il primo round! Milinkovic-Immobile, Roma ko 2-0!

La Lazio di Inzaghi vince il derby capitolino e si aggiudica in questo modo il primo incontro della semifinale di Coppa Italia, superando la Roma per 2-0. In rete Milinkovic e Immobile. Impatto devastante di Keita Baldè sul match. Ritorno all’Olimpico il 4 aprile per decidere la finalista che incontrerà la vincente tra Napoli e Juventus.

FORMAZIONI

Luciano Spalletti opta per il 3-4-2-1, modulo con cui la formazione giallorossa ha affrontato con successo la gara a Milano contro l’Inter, durante l’ultima giornata di campionato: confermata la linea difensiva a 4, composta da Fazio, Manolas, Rudiger; a centrocampo De Rossi non è al meglio e si siede in panchina, lasciando il posto a Paredes, affiancato da Strootman, Bruno Peres e Emerson; Nainggolan e Salah supportano in attacco Dzeko. Tra i pali spazio per Allison.

Dall’altra parte Simone Inzaghi è costretto a rinunciare agli squalificati Radu, Patric e Lulic e sceglie quindi il 3-5-2: tridente difensivo composto da Bastos, de Vrij e Wallace; a centrocampo Biglia, Milinkovic-Savic e Parolo, coadiuvati sulle fasce da Lukaku e Basta. In attacco Immobile e Felipe Anderson. Strakosha in porta.

PRIMO TEMPO

Milinkovic fa volare l’aquila – Primo tempo molto acceso dal punto di vista emotivo, come facilmente prevedibile dalla caratura della gara. Le due formazioni si studiano molto, ma i ritmi in avvio sono già molto alti. Dopo solo un minuto è la Roma a rendersi pericolosa, con un’occasione importante per Dzeko che, su cross di Emerson, colpisce al volo col mancino. Devia sopra la traversa Wallace. La squadra di Spalletti tenta di imporre il proprio gioco, ma la Lazio si copre molto bene e opera un pressing molto alto, cercando di colpire con ripartenze veloci. Al 20′ Lukaku serve con un cross ben calibrato Milinkovic, che colpisce bene di testa. Sul pallone arriva Allison. Dopo pochi minuti uno svarione difensivo di Fazio rischia di costare caro alla squadra ospite: il difensore ex Tottenham regala il pallone a Felipe Anderson, che però non sfrutta bene la ripartenza. Al 30′ è proprio Milinkovic, il più pericoloso dei suoi, a sbloccare il risultato: il giovane ex Genk serve in profondità Felipe Anderson che, dopo aver superato in velocità Fazio, rimette in mezzo il pallone, sul quale arriva lo stesso Milinkovic. Conclusione di destro che supera Allison: è 1-0. 6° gol stagionale per il calciatore serbo, 2° in Coppa Italia. Inefficaci i tentativi della squadra giallorossa durante l’ultimo quarto d’ora del primo tempo.

SECONDO TEMPO

Roma offensiva, ma Keita la decide – La reazione della Roma è veemente, ma vengono meno i fondamentali che ne hanno caratterizzato la manovra durante gli ultimi incontri di campionato: il possesso di palla è sterile e la rete difensiva laziale rende inefficace i tentativi degli ospiti. Al 51′ va vicinissimo al gol Felipe Anderson, che conclude di poco a lato. Le squadre si allungano e piovono occasaioni da entrambe le parti: al 58′ Parolo va vinicissimo al 2-0; al 60′ Salah colpisce il palo esterno. Spalletti decide per un assetto più offensivo, sostituendo Paredes per Perotti (65′) e successivamente Salah per El Sharaawy, mentre Inzaghi sceglie la carta Keita Baldè, che sostituisce un ottimo Felipe Anderson (67′). La scelta dell’allenatore piacentino si rivela più che azzeccata: al 79′ l’attaccante senegalese semina il panico nell’area della Roma, superando Manolas in velocità e servendo sul secondo palo con un pallone delizioso Immobile, libero di appoggiare in rete. E’ 2-0 per i biancocelesti. All’87’ Spalletti richiama il capitano Francesco Totti, che sostituisce uno stanco Bruno Peres. Vani i tentativi nel finale di riaprire la partita, con la squadra giallorossa completamente sbilanciata in attacco, che però concede anche facillmente l’uno contro uno. La squadra “di casa” mantiene il risultato e si aggiudica la gara di andata della semifinale di Coppa Italia.

Federico Sanua