Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Anche la Uefa celebra il record di Francesco Totti

Il legame tra Totti e i suoi tifosi è qualcosa che solo loro possono capire davvero, ma che il capitano giallorosso resterà nella storia è chiaro: con la rete al Genoa è al secondo posto della classifica marcatori di tutti i tempi di Serie A

Anche la Uefa celebra Francesco Totti

L’importanza di Francesco Totti per la AS Roma è qualcosa che forse possono capire fino in fondo solo i tifosi giallorossi, ma che ‘il capitano’ sia uno di quei giocatori destinati a rimanere nella storia del calcio è ormai un fatto noto a tutti: con il rigore trasformato nel posticipo vinto contro il Genoa CFC, l’ex Pupone ha lanciato la sua squadra al settimo posto in campionato e raggiunto Gunnar Nordahl al secondo posto della classifica marcatori di tutti i tempi di Serie A.

Con il gol siglato nella gara vinta all’Olimpico per 3-1 domenica sera Totti è salito a quota 225 gol nel massimo campionato italiano raggiungendo così Nordahl – il primatista assoluto, Silvio Piola, è lontano, con 274 reti totali. Ma il leader dei capitolini è stato protagonista fornendo anche i due assist in occasione degli altri due gol della sua squadra.

“E’ stato un momento emozionante, lo volevo tantissimo, e ci sono riuscito davanti alla mia gente, penso sia doveroso contraccambiare l’amore e l’affetto che mi hanno sempre dato”, ha detto Totti a fine gara, dopo aver visto i due figli maggiori indossare una maglietta celebrativa con la scritta ‘Sei forte papà!’.

“È stata un’emozione inaspettata. Non pensavo che i miei figli venissero, perché erano stati male tutta la settimana, è stata la sorpresa più bella di tutta la serata”, ha continuato il 36enne ex nazionale italiano. “Per un papà l’abbraccio e la sorpresa dei figli vengono davanti a tutto, per me questa rimarrà una serata indimenticabile: non mi sono mai commosso così”.

E dire che di serate indimenticabili Totti ne ha vissute parecchie: campione d’Europa con l’Under 21 nel 1996, e campione del mondo con l’Italia dieci anni dopo, nel 2006, con la Roma ha vinto anche uno Scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe italiane. E’ l’uomo che ha riportato in auge ‘il cucchiaio’, e a 36 anni è ancora il leader indiscusso della Roma.

Totti vanta un legame con i suoi tifosi che in pochi possono egugagliare, e anche per questo ha voluto lanciare il suo messaggio di gratitudine attraverso i cartelloni dell’Olimpico: ‘225 grazie a tutti voi, Francesco’. “Segnare sotto la curva Sud è stata una gioia in più, era doveroso segnare questa rete qui”. non è mancato nemmno un breve sguardo al passato: “Il gol più bello è stato forse quello a Genoa, contro la [UC] Sampdoria, di sinistro nel 2006/07. Il più importante, invece, è quello contro il Parma [FC], il 17 giugno, giorno del nostro terzo Scudetto”

FONTE: (©UEFA.com 1998-2013)

Potrebbe interessarti