Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Baloshow, il Milan non si ferma più. Napoli e Fiorentina che fatica!

di Marco MARTELLONI

Il Milan dimentica Barcellona e piega 2-0 il Palermo. Decide la doppietta di Balotelli. Il Napoli supera in casa l’Atalanta 3-2. Il Pescara è ormai in Serie B.

Milan-Palermo 2-0

MILAN E NAPOLI VITTORIE DA CHAMPIONS – Se ci fosse stato Balotelli a Barcellona, chissa come sarebbe andata? Con questo interrogativo il Milan torna a correre in campionato, dove è imbattuto da undici giornate, grazie al talento dell’ex City che con una doppietta rovina l’era Sannino bis a Palermo. Il numero 45 rossonero si dimostra infallibile dal dischetto al minuto 8 e opportunista al minuto 66, regalando alla squadra di Allegri un successo pesante in chiave Champions, viste le vittorie di Napoli e Fiorentina. Proprio gli azzurri, che precedono il diavolo di due punti, faticano ma passano sull’Atalanta grazie alla ritrovata verve realizzativa di Cavani. L’uruguagio scaccia tutte le polemiche con una doppietta, che insieme al goal di Pandev, costringe allo stop i bergamaschi andati a segno per due volte con un autorete di Cannavaro e con il sigillo di Denis. Per i partenopei è un ritorno al successo che mancava dal 2 Febbraio, importante per tenere a bada il prepotente ritorno milanista.

FIORENTINA INDOMABILE IN CASA – Ennesimo successo interno per la viola, che rimane aggrappata a tre punti dal terzo posto. Allo stadio Franchi il Genoa si piega a dieci minuti dalla fine per l’autorete di Cassani, dopo che per due volte era riuscito a rimontare le marcature di Aquilani e Cuadrado con Portanova e Antonelli. I viola però, che in casa hanno ottenuto 36 dei 51 punti totali, confermano di essere una delle squadre più in salute del campionato.

IL CHIEVO SBANCA PESCARA – Con due goal allo scadere il Chievo porta a casa tre punti fondamentali per la salvezza. Nel delicato match con il Pescara gli uomini di Corini attendono gli ultimi cinque minuti per mandare all’inferno gli abruzzesi. Sono infatti Stoian al minuto 88 e Therau al minuto 93 a far precipitare le speranze salvezza dei biancoazzurri, fermi all’ultimo posto in compagnia del Palermo.
Piccolo passo in avanti per il Siena che pareggia 0-0 con il Cagliari, portandosi così a meno uno dal Genoa, squadra che affronterà nel prossimo turno.

Potrebbe interessarti