Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Balotelli Day:”Non sono il più forte”. Totti:”E’ un fenomeno”

Ad animare la domenica senza calcio di serie A degli italiani ci ha pensato Mario Balotelli, che a Coverciano si è presentato in conferenza stampa per rispondere a tutte le curiosità dei giornalisti: “Non sono nè tra i più forti, nè tra i più scarsi del mondo: io sono io. Quello di sempre. Sul ritorno di Totti in azzurro:”Magari”

Mario-Balotelli-Italia

SuperMario è ormai il faro della Nazionale ma c’è già chi sogna una coppia con Francesco Totti: “Magari! E’ un fenomeno, i grandi campioni sono sempre ben accetti – l’opinione in merito del milanista, che è tornato anche sulla partita di giovedì -. Mio papà mi ha detto che ho sbagliato tanto, però sono riuscito a fare un bel gol. Mia mamma si è divertita. E’ stato bello segnare alla Germania e al Brasile, ma per me ogni gol è uguale all’altro. Magari con la Germania l’ho sentito di più perché era una semifinale europea”.

“El Shaarawy? Siamo amici, stiamo quasi sempre insieme, sono contento di averlo incontrato nella vita. Cercherò di aiutarlo in tutto quello che gli servirà. Un errore nella vita? Non rifarei il gesto di lanciare la maglia in Inter-Barcellona. Tutto il resto sì. Faccio una vita normale da ragazzo. Non vado troppo veloce in macchina. Il rimpianto? La finale con la Spagna, la notte prima non dormivo, volevo che arrivasse già il domani. Perderla poi 4-0 non è stato facile”, ha concluso Balotelli

IN VISTA DI ITALIA-MALTA – Prove di formazione per l’Italia in vista dell’impegno di martedì sera contro Malta a La Valletta, valido per le qualificazioni Mondiali 2014. Nella seduta a porte chiuse il ct Prandelli ha schierato il tridente formato da Balotelli attaccante centrale, con El Shaarawy e Cerci ai suoi fianchi. Rispetto alla sfida contro il Brasile, l’altra novità è rappresentata da Abate terzino destro al posto di Maggio. Confermato De Sciglio sull’altro versante. Al centro della difesa Bonucci e Barzagli. A centrocampo Pirlo è il punto fermo, poi tre giocatori sono il lotta per le altre due maglie: Giaccherini, Marchisio e Montolivo.

Potrebbe interessarti