Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Bayern vs Borussia ci siamo! A Wembley c’è in palio l’Europa

di Davide PITEO

Wembley ospiterà un evento tutto tedesco in occasione della finale di UEFA Champions League tra Borussia Dortmund e FC Bayern München.

Finale-Champions-League
Finale-Champions-League

Ancora poche ore di attesa e poi i tanti appassionati di calcio, soprattutto di  quello tedesco, potranno assistere alla finale di Champions League tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund in scena nella splendida cornice dello stadio di Wembley. Tale gara si preannuncia da punto interrogativo, infatti poter fare un pronostico sui chi delle due formazioni vincerà è impresa non facile, certo almeno sulla carta il Bayern sembra essere favorito sul Borussia, ma va considerato che tra le due formazioni c’è una grande rivalità e negli ultimi anni la formazione di Dortmund, ha rifilato non pochi schiaffi ai bavaresi. Se a ciò aggiungiamo che la formazione giallonera dopo 16 anni è tornata nuovamente in finale, ed ha la chiara intenzione di prendersi una bella rivincita stagionale sui cugini bavaresi, sempre secondi nella massima finale europea, il quadro è ben dipinto ed evince che: per il Bayern non sarà per nulla facile vincere, anche perché il Dortmund a Londra non è andato solo in gita di piacere.

Dal canto suo la formazione bavarese ha vinto 4 coppe dei campioni, ma l’ultima è data 2000/01, ed in più di una occasione, ha dovuto assaporare l’amaro gusto del secondo posto. Infatti celebre fu la sconfitta patita contro il Manchester United a pochi minuti dal fischio finale, dove Beckham inventò due assist che portarono  il team inglese alla vittoria per 2-1, ma la più cocente sconfitta fu quella della passata stagione, in cui  pur giocando in casa la finale, il Monaco dovette abbandonare i sogni di gloria davanti ad uno scatenato Chelsea, capace di ripetersi quest’anno in Europa League. Dunque pronosticare chi possa vincere la finale è senza dubbio impresa non da poco e chi riuscirebbe in ciò, potrebbe nel giro di 24 ore diventare l’uomo più ricco del Mondo, visto che realizzare l’impresa di centrare il vincitore della Champions non è mai una cosa facile.

A render più difficile il compito del popolo degli scommettitori, ci pensa il fatto che si tratta di un derby e già due furono i casi precedenti nel nuovo secolo.  Il primo risalente a Maggio 2003, quando sempre in Inghilterra ma all’epoca non a Wembley ma a Manchester, Milan e Juventus si sfidarono fino ai calci di rigore, dove a spuntarla furono i rossoneri di Ancelotti. Qualche anno più tardi  e per la precisione il 21 maggio 2008 a Mosca, andò in scena il derby tutto inglese tra Manchester e Chelsea, gara anche questa che venne conclusa con la lotteria dei calci di rigore, che vide trionfare il team di Sir Alex Ferguson. Tirando dunque le somme poter dire chi tra Bayern e Borussia sia la favorita non è facile, certo il team di Monaco può contare su giocatori senza dubbio più esperti, i quali però potrebbero pagare lo scotto di aver  la pancia piena, vista l’imponente vittoria ottenuta in campionato, ed essere cosi nuovamente avvolti dalla maledizione delle finali.

Discorso diverso in casa Dortmund, dove  l’ultima Champions vinta risale al 1997, e ciò rende affamati i ragazzi del team giallonero, desiderosi di voler scrivere la propria pagina di storia e prendersi cosi una bella rivincita sui rivali di sempre. Dunque il campo fino ad oggi dice che i derby in finale, finisco sempre ai calci di rigore, ma ciò che è possibile dire fin da oggi, che il match al quale assisteremo tra qualche ora, sarà senza dubbio una finale mozza fiato, una di quelle gare in cui tutto potrà accadere,  dove di scritto non ci sarà nulla, una di quelle partite che mai come in questo caso, sarà vietate ai deboli di cuore. In tale scenario spicca anche una nota italiana, visto che una finale tutta tedesca giocata nella spledida cornisce londinese, sarà diretta dal fischietto italiano Rizzoli. Tutto quindi è ormai pronto, ora la parola passa al campo, che tra qualche ora ci dirà chi sarà il nuovo campione europeo.

Potrebbe interessarti