Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Dortmund di misura, l’Union vince il derby! Friburgo ok

L’Union continua ad essere la padrona di Berlino, il nuovo Gladbach di Farke inizia di personalità. Bene Mainz e Freiburg, da rivedere il nuovo Wolfsburg di Kovac. E tra Bvb e Bayer Leverkusen….

I gol hanno sempre contraddistinto la prima serie tedesca e anche l’inizio di questa stagione conferma la grande attenzione offensiva e allo spettacolo, meno alla difesa. Dopo i 6 gol di ieri del Bayern Monaco rifilati ad un impotente Eintracht Francoforte(con gol del nuovo arrivato Kolo Muani), le fasi difensive si sono dimostrate anche oggi pesanti nei movimenti e diversi errori sono ovviamente imputati alla condizione non ancora ottimale. Andiamo a vedere insieme come sono andate le gare delle 15:30.

Il derby è biancorosso.

Stagione nuova, risultati vecchi. Così sintetizziamo il 3-1 che l’Union Berlino ha rifilato ai cugini dell’Hertha, da sempre molto amici fra loro( si giocò tra I due club il “Wiedervereinigungsspiel”, la partita della riunificazione). Davanti ai suoi tifosi ha debuttato Jordan Siebatcheu, colui che è stato chiamato a sopperire la partenza dell’ariete Awoniyi, ora a Nottingham. Lo statunitense, ex Young Boys, si è presentato come meglio non poteva. Al 32’ minuto Becker, davvero imprendibile, da sinistra trova con un preciso cross la testa del 45, che batte facilmente il portiere avversario.

Nel secondo tempo Haberer pesca ancora l’esterno dell’Union, che di mancino, con grande mancanza della difesa dell’Hertha, trova il raddoppio dei padroni di casa. 4 minuti dopo I giochi sono chiusi. Su cross di Trimmel arriva la stoccata di Knoche, non irreprensibile ì, ma quanto basta per battere un non impeccabile Christensen.

Inutile l’eccellente guizzo finale di Lukebakio, che destra si libera e trova un diagonale imparabile per Ronnow. Per l’Hertha c’è ancora molto da lavorare, con un augurio a Sandro Schwarz.

Due nuove cicli, con risultati diversi.

Progetti nuovi , con allenatori giovani ma già dall’ottimo curriculum, su cui Borussia Monchenglabach e Wolfsburg hanno costruito attorno una rosa molto giovane.

Da quello su cui si aspetta un pizzico di più, visti i risultati del tecnico croato Kovac( di cui abbiamo parlato ampiamente nella preview of the season), ha steccato al debutto nella tana dei lupi. Un 2-2 con il neo-promosso Werder Brema, che lascia tra le note positive il talento dell’ex City Lucas Nmecha, autore del vantaggio, poi ribaltato dai verdi di Brema( Fullkrug e il solito talento discontinuo di Leo Bittencourt), infine pareggiato dal neo-entrato Guilavogui.

Discorso diverso per il Borussia Monchengladbach, che con l’ex Norwich Farke, che con tanta personalità riacciuffa la gara casalinga con l’Hoffenheim, che, in 10 per l’espulsione di Posch, che con grande abilità fa ammonire due volte in 4 minuti tra 15’ e 19’, aveva trovato il vantaggio con una rete di Robert Skov, ex Copenaghen. Bensebaini trova il pari al 42’, algerino che si conferma un jolly difensivo con un eccellente fiuto del gol. Il secondo tempo e dei “froilen”. Il 2-1 porta la firma del figlio d’arte Marcus Thuram, chiamato ad una grande stagione di conferma dopo I problemi della scorsa. Chiude la partita il difensore svizzero Nico Elvedi. Ottimo ritmo impresso alla gara da entrambe le squadra, con un tasso tecnico più che discreto, ma l’espulsione prematura ha permesso al Gladbach, anche se sotto inizialmente, di prendere meglio le misure alla squadra bianco-blu.

Due progetti da seguire, per le zone nobili della classifica.

Freiburg, la prima vittoria è figlia del mercato estivo.

Questa estate a Freiburg sono arrivati giocatori di un certo spessore, come Doan, Ginter e Gregoritsch, 3 per 3 ruoli diversi. Una campagna acquisti adeguata all’impegno europeo che dovrà affrontare la squadra dell’italiano Vincenzo Grifo.

La prima partita di campionato si svolgeva in Baviera, in casa dell’Augsburg. La partita è stat dominata dai bianconeri in lungo e in largo, con un netto 0-4 inflitto alla formazione bavarese. Dura, infatti, un tempo la resistenza della squadra di casa( con grandi assenze, 7, di cui una Ruben Vargas). Al 46’ Gregoritsch su un eccellente cross trova il vantaggio. Il raddoppio è un capolavoro da capogiro di Vincenzo Grifo, su calcio di punizione.

Un uno-due che spezza qualsiasi voglia di riprendersi la gara. Al 61’ esimo l’ex di turno, oltre al gol dell’ex, colleziona l’assist vincente per la conclusione potentissima di Matthias Ginter, che da fuori area spacca la porta. Conclude il discorso il giapponese Doan, ex Psv, che dopo un rimbalzo in area, trova la conclusione vincente. Ottimo inizio per Streich. E chi ben comincia…

 

Il Mainz riparte dalle certezze della stagione scorsa.

Il tecnico Svensonn sembra aver trovato subito la quadra con un 3-3-2-2 molto fantasioso e tecnico. Mattatore del pomeriggio è Karim Onisiwo, austriaco, che con una doppietta rende inutile il pareggio del Bochum al primo tempo, firmato dall’altro austriaco Stoeger. Una partita dal sapore di Osterreich.

 

La partita : BvB- Bayer Leverkusen. Terzic contro Soane, Reus contro Schick.

Era la partita da sottolineare con la matita rossa nel palinsesto della Bundesliga di oggi. Una partita tesa che ha visto il Bvb passare in vantaggio con un gol di Marco Reus, nato da una serie di rimpalli da dentro l’area, Una risposta inconsistente dei ragazzi del Bayer, che non hanno prodotto risultati tangibili se non la buonissima prestazione difensiva della nuova difesa del Bvb, con la coppia centrale Schlotterbeck-Hummels.

Un grande intervento di Kobel leva la gioia del pareggio a Schick al 53’. Allo stesso minuto viene annulato un gol per fuorigico a Palacios, mediano talentuosissimo  argentino, classe 99’. Sempre all’81’ un altro fuorigioco nega il pareggio ai rossoneri. Al 93’ Hradecky con un bel fallo di mano fuori area si prende un rosso.

Finisce così, il Borussia Dortmund vince la prima grande partita della stagione, ma il futuro è tutto da costruire.

Domani altri due partite per completare tutto il pacchetto di emozioni della prima giornata di Bundesliga. Avanti così.

 

Potrebbe interessarti