Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Frena il Bayern, ma dietro è bagarre

di Guido MARIA MINI

Nonostante il segno x in schedina, la capolista incrementa il vantaggio sulle inseguitrici, impegnate in una apertissima lotta ai posti Uefa.

Bayer Leverkusen – Kiessling

Dopo la prima sconfitta di tre giornate fa il Bayern Monaco arriva anche il primo pareggio in campionato sul campo del Norimberga. Il piccolo passo falso dei bavaresi non viene però  sfruttato a dovere dallo Schalke04 che perde fuori casa contro il Bayer Leverkusen scivolando a cosi a meno otto (31 vs 23).

DISTACCO IN AUMENTO – La squadra di Heynckes passa in vantaggio in avvio con il nono centro stagionale (capocannoniere, ndr) dell’attaccante croato Mario Mandzukic ma non riesce a dare il colpo del ko agli avversari che nella ripresa prima trovano il pari con Feulner e poi lo difendono strenuamente in inferiorità numerica (espulso Gebhart ) nell’ultimo quarto d’ora. I “minatori” invece ne prendono due dalle “Aspirine” che con questi tre punti si riportano nelle zone alte della classifica in piena lotta Champions League. Un goal per tempo per i rossoneri che grazie a Schurrle e Kiessling annientano il team di Gelserchinken.

IN RIPRESAI campioni in carica del Borussia Dortmund stanno iniziando a ritrovare smalto anche in Bundesliga dopo le ottime prestazioni fin qui fornite a livello europeo. Il 3 a 1 rifilato al Greuther Furth ne è la dimostrazione più lampante. Al Westfalenstadion una doppietta di Lewandowski e la rete di Gotze regalano il terzo posto (22 punti) alla banda di Jurgen Klopp. In seconda posizione in compagnia dello Schalke troviamo la lanciatissima matricola Eintracht Francoforte che demolisce 4-2 l’Augsburg fanalino di coda. Mattatore del match il bomber Meier che con la sua splendida doppietta raggiunge la vetta della classifica marcatori. Le altre reti della squadra di casa portano la firma di Aigner e un autogoal di Molders che si riscatta parzialmente siglando uno dei due goal ospiti insieme al compagno Koo.

VITTORIE DI MISURA – Si risollevano Amburgo e Werder Brema che battono rispettivamente tra le mura amiche Mainz e Fortuna Dusseldorf. Agli anseatici basta il sesto sigillo nel torneo del sudcoreano Son mentre i bianco verdi trovano il successo in rimonta. Dopo la svantaggio iniziale subito con il rigore di Langeneke, Petersen e De Bruyne ribaltano il risultato nei secondi 45’ di gara. Colpi esterni col medesimo punteggio (1-2) per Stoccarda e Friburgo capaci di espugnare i campi di Borussia Mönchengladbach e Hannover. Curiosità dopo dodici turni: di queste otto squadre appena citate ben sette (tranne la neopromossa Fortuna, ndr) si ritrovano raggruppate nello spazio di un punto tra il sesto e il dodicesimo posto. Chiude la giornata il trionfo del Wolfsburg in trasferta nella sfida salvezza contro l’Hoffenheim. Nell’uno a tre finale a segno per i “Lupi” il giapponese Hasebe, l’olandese Dost e il brasiliano Naldo. Della punta svizzera Derdiyok invece il goal della bandiera dell’undici allenato da Markus Babbel.

Potrebbe interessarti