Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Il Bayern si ferma, nuove speranze in alta quota

di Guido Maria MINI

La squadra di Jupp Heynckes, apparsa stanca dopo le fatiche europee, interrompe la propria serie positiva “riaprendo” la corsa al Meisterschale 2013.

Bayer Leverkusen

Sono umani anche loro. Forse è solo un incidente di percorso e non cambierà il corso di questa Bundesliga ma il Bayern Monaco che perde in casa due a uno contro il Bayer Leverkusen fa sicuramente notizia, soprattutto dopo le otto vittorie consecutive dall’inizio del campionato. Le “Aspirine” giocano un buon calcio e non rubano niente al cospetto della big di Germania. Il vantaggio ospite arriva allo fine del primo tempo grazie al sesto centro stagionale di Kiessling. Nella ripresa i bavaresi trovano il pari con il capocannoniere croato Mandzukic ma a tre minuti dal termine subiscono il goal vittoria di Sidney Sam che di testa con la complicità di Boateng infila l’incolpevole Neuer.

LE ALTRE GRANDI – Dello scivolone di Muller e compagni ne approfitta lo Schalke 04 che vince di misura sul proprio campo contro uno spento Norimberga ora punultimo. Decide il match la rete del peruviano Farfan. Ora i punti di distacco dalla capolista sono “solo” quattro (24 vs 20, ndr) e i “minatori” possono iniziare a credere nella rimonta. Un po’ più da lontano ma con uguali ambizioni si avvicina anche il Borussia Dortmund che, dopo l’impresa in Champions League contro il Real Madrid di Mourinho, torna al successo nel torneo nazionale espugnando due a zero il campo del Friburgo. Di Subotic e Gotze i goal che portano i gialloneri al quarto posto a -9 dalla vetta.

GOAL  A GRAPPOLI – Bloccato al terzo posto rimane l’Eintracht Francoforte sconfitto in trasferta a Stoccarda. La squadra di Molinaro s’impone due a uno con le reti di Gentner  e del solito Ibisevic, di Meier invece il sigillo ospite. Una straordinaria tripletta dell’ungherese Szalai lancia in orbita il Mainz che surclassa facilmente un decaduto Hoffenheim. Tre punti finalmente anche per il Borussia Monchengladbach che supera l’Hannover con un rocambolesco 3 a 2. La partita si sblocca nella ripresa con il doppio vantaggio degli uomini di casa con Schlaudraff-Diouf ma nel giro di nove minuti Dominguez, Brouwers ed Arango firmano una clamorosa rimonta.

ALTRE GARE – Vittorie corsare anche per Amburgo e Wolfsburg rispettivamente contro Augsburg e Fortuna Dusseldorf. Gli anseatici nell’anticipo del venerdì sera passano due a zero con le reti del sudcoreano Son e del lettone Rudnves. I “Lupi”, ancora senza allenatore dopo l’esonero di Felix Magath, dilagano 4 a 1 contro la neopromossa: Olic, due volte Dost (capocannoniere Eredivisie 2011-12, ndr) e l’ex Juventus Diego i marcatori biancoverdi. Infine pareggio (unico della giornata, ndr) 1-1 tra il Greuther Furth fanalino di coda e il Werder Brema ancora stanziato nei bassifondi della classifica.

Potrebbe interessarti