Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Bundesliga

Bundesliga: Vince il Wolfsburg, il Werder Brema frena l’Hoffenheim

Weghorst e Arnold piegano l'Arminia Bielefeld con due lampi nel primo tempo, mentre l'Hoffenheim impatta 1-1

Edmond Dantes non riusciva a capire perché fosse stato rinchiuso da innocente nelle segrete del castello d’If. Il protagonista del Conte di Montecristo aveva la mente offuscata dall’ingenuità e da un sentimento di resa. Ci è voluto un anziano creduto pazzo per rendergli chiara una verità che era facile da decifrare, perché la più logica possibile. Ma cosa c’entra il romanzo del francese Dumas con il calcio tedesco? Fino ad oggi il Wolfsburg non era riuscito a recepire e rendere concreto il principio del calcio più ovvio, ma altrettanto fondamentale. Per vincere le partite bisogna segnare. Il club guidato da Glasner finora l’aveva messa dentro soltanto due volte riuscendo nell’impresa di pareggiare tutti i primi quattro match. È stato necessario il risveglio di due vecchietti: Maximilian Arnold e Wout Weghorst insieme vantano nel curriculum undici stagioni con la maglia del Wolfsburg. Entrambi oggi hanno segnato e la squadra finalmente ha capito di nuovo come si fa a vincere.

Non sono mancate le difficoltà perché il rischio di cadere nell’incubo, nonostante il grande sforzo, è stato alto. L’Arminia Bielefeld infatti si è svegliata nell’ultima parte di gara. La squadra era favorita più dall’atteggiamento calmo degli avversari, che da un reale cambio di ritmo. Tuttavia il 2-1 finale e il palo colpito fortunosamente Schipplock mostrano come l’Arminia si sia resa pericolosa. Il risultato però si assomiglia molto a quello delle ultime tre giornate. Il buon avvio (quattro punti in due partite) non ha avuto continuità e sono arrivate così tre sconfitte consecutive, con una posizione in classifica che punta verso il basso.

Stava vivendo una situazione simile l’Hoffenheim, che dopo la fantastica vittoria contro il Bayern aveva rallentato. Ora però sembra che la squadra di Hoeness abbia ricominciato ad ingranare risultati: ha battuto la Stella Rossa giovedì e ha pareggiato per 1-1 oggi contro il Werder Brema, bravo a segnare subito e poi resistere. I biancoverdi stanno attraversando un periodo positivo, come mostrano i quattro risultati utili consecutivi. Il primo di questi, la partita contro lo Schalke, ha rappresentato un vero e proprio spartiacque, che ha dato fiducia alla squadra. Si è visto bene oggi con la compattezza e attenzione in entrambe le fasi. Gli elogi per il Werder però non devono nascondere i limiti, soprattutto difensivi, di cui l’Hoffenheim non ha saputo approfittare. Le occasioni non sono mancate, ma i tiri sembravano puntare più ad una meta rugbistica che ad un goal nella porta di Pavlenka (che ci ha comunque messo del suo per salvare il risultato). L’assenza del miglior marcatore dell’Hoffenheim, Andrej Kramaric, ancora fuori perché positivo al covid, si fa sentire.

Potrebbe interessarti