Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Calciomercato: Il pagellone delle 20 di Serie A. Inter e Juve 7, Atalanta 8

Inter all’assalto dello scudetto. La Juve si rifa il look. Baby Milan e prof Zlatan. Atalanta e Napoli più delle altre

Atalanta voto 8: La Dea incanta in campo ed è ormai una delle protagoniste del campionato. Il calciomercato ogni anno è un insidia per la stabilità del progetto ma Percassi si dimostra abile e non solo conferma tutti i titolari ma si supera aggiungendo in rosa il talento di Miranchuk e la qualità difensiva di Romero. Lammers è una possibile sorpresa. Ciliegina sulla torta, la cessione record del baby Traore.

Benevento voto 6.5: La squadra di Pippo Inzaghi torna in serie A per la seconda volta nella sua storia. Il primo campionato è stato un incubo, questo sembra essere iniziato all’insegna della tranquillità. Il D.S. Foggia ha costruito una squadra d’esperienza che può raggiungere la salvezza senza troppo patemi. Gli acquisti di Glik, Caprari e Lapadula, dimostrano la voglia del presidente Vigorito di confermare la categoria

Bologna voto 6: I felsinei partono da una buona base, la scorsa stagione la salvezza è arrivata senza difficoltà e il blocco della squadra titolare resta intatto. Manca il colpo in attacco, ma gli acquisti di Hickey e Vignato posso risultare una bella sorpresa. Arriva anche l’esperto De Silvestri. Saluta il baby Juwara, protagonista della clamorosa vittoria contro l’Inter, nella passata stagione

Cagliari voto 5: L’ago della bilancia del mercato dei sardi è Nainggolan. L’acquisto del belga era ritenuto fondamentale da Di Francesco ed avrebbe aumentato, di molto, la qualità della rosa. Il mancato accordo con l’Inter rischia di pesare sulla stagione del Cagliari. Buoni gli acquisti di Godin e Ounas, ma la sensazione è che il credo dell’allenatore e la rosa allestita, siano, ad oggi, incompatibili.

Crotone voto 5: I calabresi hanno aggiunto esperienza all’organico puntando su Cigarini, Rispoli e Siligardi. Arrivano anche Luperto dal Napoli e Djidji dal Torino, per rinforzare la difesa. L’ex Cosenza Riviere sarà la spalla di Simy in attacco. Il cileno Rojas può essere una scoperta interessante. Nel complesso però, il mercato non sembra aver portato a mister Stoppa una squadra all’altezza della categoria

Fiorentina voto 6: Il mercato dei viola è di qualità. Amrabat è un possibile crack per il centrocampo, che si arricchisce anche di Bonaventura e Borja Valero. In difesa arriva Martinez Quarta, altro talento pronto ad esplodere. Callejon sostituto di qualità del partente Chiesa. Eppure alla Fiorentina manca qualcosa, il bomber tanto atteso e mai arrivato

Genoa voto 5.5: Giochi Preziosi di nome e di fatto. Il presidente dei rossoblù si diverte, come in ogni sessione di mercato, a ribaltare la squadra. Arrivano Bani, Zappacosta e Pellegrini in difesa. Badeij sarà il nuovo padrone del centrocampo e in attacco, si punta tutto sul talento di Pjaca, in prestito dalla Juve.

Inter voto 7: I nerazzurri si candidano prepotentemente alla lotta scudetto. Hakimi è il pezzo da 90 del mercato italiano. Conte riabbraccia Vidal, che arriva a 0 dal Barcellona. Kolarov e Darmian, sono due colpi “intelligenti”. La sensazione però è che, seppur di qualità, al mercato dell’Inter manchino due innesti (Vice Lukaku ed esterno sinistro)

Juventus voto 7: I bianconeri iniziano il mercato con il compito di ringiovanire la rosa. Via Higuain e Douglas Costa, dentro Morata e Chiesa. Il colpo più importante può essere Kulusevski, che in 2 partite ha già conquistato tutti. Dubbi sullo scambio Arthur-Pjanic. Manca un ricambio di Alex Sandro sulla fascia sinistra

Lazio voto 5: Simone Inzaghi ha tutto il diritto di arrabbiarsi. I biancocelesti non sfruttano l’ingresso in Champions per rinforzare la rosa. Il mancato arrivo di David Silva ha mandato in confusione Tare e Lotito. L’unico colpo degno di nota è Muriqi. Il voto non è 4 solo per la conferma di Milinkovic Savic

Milan voto 6.5: Nasce il baby Milan. I rossoneri hanno la squadra con l’età media più bassa del campionato. Beffata l’Inter nella corsa a Tonali. Arrivano Diaz e Dalot, giovani dalle grandi speranze. Il rinnovo di Ibrahimovic è la vera svolta del mercato di Maldini. Pesante l’assenza di un innesto in difesa che rovina in parte la bontà del calciomercato

Napoli voto 7.5: Gli azzurri sarebbero da 8 se non fosse per la querelle Milik. Gattuso però può essere soddisfatto. Osimhen, strappato alle big di Premier, può far sognare il popolo partenopeo. Bakayoko è un operazione intelligente. Fondamentale per il mercato del Napoli, la permanenza di Koulibaly. Saluta Allan, che raggiunge Ancelotti all’Everton.

Parma voto 6: i ducali salvano il loro calciomercato nelle ultime ore. Immobili fino al cambio proprietà, nell’ultima settimana piazzano una serie di colpi interessanti. Dal Nizza arriva Cyprien. Tutto da scoprire il talento di Brunetta.

Roma voto 6: il mercato dei giallorossi si salva nei tempi di recupero. L’affare Smalling è stato in bilico fino all’ultimo momento, e un problema nella documentazione rischiava di farlo saltare. Ottimi gli acquisti di Pedro e Kumbulla. Manca un esterno destro.

Sampdoria voto 6: Keita e Candreva sono l’ancora di salvezza del mercato del presidente Ferrero. Mister Ranieri ha a disposizione una rosa dal mix di gioventù ed esperienza.

Sassuolo voto 7: il mercato dei neroverdi è positivo, più che per gli acquisti, per la forza di non cedere i big della rosa. Boga e Locatelli avevano estimatori nelle big d’Italia. L’ultimo giorno di mercato ha regalato a De Zerbi l’estro di Maxime Lopez.

Spezia voto 5: La vincitrice dei playoff di Serie B, si presenta al massimo campionato con una rosa che ha mantenuto l’ossatura della scorsa stagione. Arrivano in prestito i centrocampisti Pobega e Agoume. Preso Chabot dalla Sampdoria, sarà il leader difensivo di mister Italiano. Nel complesso il mercato non alza di molto la qualità della rosa.

Torino voto 5.5: Colpo Bonazzoli nelle ultime 24 ore di mercato. Arriva Rodriguez dal Milan. Manca un trequartista pronto a fare la differenza nel modulo del nuovo allenatore. I tifosi non sono contenti dell’operato di Cairo.

Udinese voto 6.5: De Paul resta a Udine. Basterebbe questo per dare una valutazione positiva al mercato bianconero, che però si arricchisce con gli acquisti di Pereyra e Deulofeu. L’infortunio di Musso potrebbe costringere Marino a tornare sul mercato in cerca di un portiere svincolato

Verona voto 6.5: Via Amrabat, Kumbulla e Rrhamani. Juric si è lamentato nella conferenza post Hellas-Roma e il presidente Setti è corso ai ripari. Arriva Kalinic in attacco. Barak, Tameze e Vieira i colpi per il centrocampo. In difesa Cetin e Ceccherini i nomi nuovi. Occhio a Colley in prestito dall’Atalanta, può ripetersi un Kulusevski bis

Potrebbe interessarti