Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Calciomercato: La Roma sogna in grande, West Ham made in Italy

Non solo il funambolo argentino per la Roma. La squadra di Pinto e Mourinho, che cerca intanto una sistemazione per Carles Perez(Celta Vigo), Villar(Monza) e Veretout(OL. Marseille), sta provando a chiudere per un top player assoluto per il centrocampo. Proprio questa parte di campo, dove ai giallorossi serve assolutamente un giocatore capace, oltre di inserirsi nell’area avversaria creando superiorità numerica, ma che faccia velocemente viaggiare il pallone così da avere ripartenze offensive pulite ed efficaci. Ma anche un giocatore che sappia come si vincono trofei. Si sta dunque puntando su un tuttocampista olandese con un passato estremamente vincente in Premier League:Georginio Wijnaldum. L’ex Liverpool, che fa parte della lista dei partenti in casa PSG, ha già parlato telefonicamente con Mourinho dando il suo benestare al trasferimento. Nel frattempo le parti si stanno accordando sulla base di un prestito con diritto di riscatto, che si aggirerebbe intorno ai 12/13. Si sta trattando specialmente sulle modalità con cui le squadre parteciperanno all’ingaggio( la Roma vorrebbe pagare il 40% dello stipendio, mentre il PSG vorrebbe che I capitolini partecipassero almeno al 50/60%). L’accordo dunque, non sembra molto difficile da trovare, visti anche gli ottimi rapporti tra le due presidenze.

Non solo il centrocampo. La squadra giallorossa ha bisogno di un quinto centrale. Per questo ruolo si sta cercando un profilo giovane e di piede mancino. Un profilo cercato è quello di Natan, centrale brasiliano del Bragantino classe 2001, con una valutazione di 10 milioni. Più economico invece è il centrale francese, attualmente svincolato, Zagadou. L’ex Dortmund, classe 99’, sembra essere ad un passo dal vestire la maglia giallorossa. Di questo acquisto personalmente non convince la tenuta fisica e la capacità di marcatura a uomo, specialmente vista la difesa del Dortmund quest’anno, con delle vere e proprie goleade subite, con Zagadou titolare. Ma la cura Mourinho potrebbe rigenerare anche questo talento alto 1,97m ex vivaio PSG. Rimane ancora da capire se infine la Roma abbia bloccato o meno “Il Gallo” Belotti, anche lui svincolato. Thiago Pinto sta progettando, insieme al tecnico suo connazionale, una Roma da capogiro.

Nel frattempo… il Condor di Monza colpisce ancora.

Straordinario il lavoro che sta facendo Adriano Galliani, insieme a Modesto, al Monza. Gli ultimi arrivi che si stanno concretizzando forniscono al tecnico Stroppa dei titolari validissimi per una Serie A da parte sinistra della classifica. Ufficiale è l’arrivo di Caprari dal Verona(regalato, specie dopo l’ottima stagione a Verona), mentre si sta concretizzando l’arrivo di Andrea Petagna, vice di Osimehn al Napoli, ma al quale aspetta un ruolo di prim’ordine in Lombardia. Si tratta anche fuori dalla Serie A, con nomi di un certo livello. Si tratta William Carvalho del Betis Siviglia Balompiè, centrocampista roccioso del Portogallo che ha vinto l’Europeo francese. In difesa si sta trattando Denayer, dove però è forte la concorrenza del Torino, che ha appena perso Bremer, in direzione Juve. Dalla Francia danno vicinissimo l’acquisto di Bondo, attaccante esterno classe 2003, svincolato dal Nancy in ligue 2. Sul fronte cessioni si cercando sistemazioni per Gytkiaer(Bari?) e Mancuso, appena riscattato interamente dall’Empoli per 3 milioni, Anche per quest’ultimo le offerte dalla cadetteria non mancano di certo. Monza cantiere aperto e non vedo l’ora di vedere la squadra al completo.

Un curioso West Ham vuole fare spesa in Serie A.

David Moyes cerca acquisti di spessore per poter gareggiare al massimo in una Premier che sta vedendo tutte le squadre rinforzarsi e cambiare pelle. Per questo, la squadra classificata come settima nella scorsa Premier vuole regalare al suo allenatore almeno un centrocampista offensivo di qualità e una punta giovane e molto potente fisicamente. I rispettivi identikit rispondono ai nomi di Piotr Zielinski, jolly del Napoli di Spalletti, mentre il secondo è quel Gianluca Scamacca, ariete del Sassuolo di Dionisi. Per entrambi le valutazioni del cartellino sono molto simili: ci vorranno almeno 40 milioni per uno per portarsi a casa questi due talenti. D’altro canto, non so quanto il Napoli voglia privarsi del polacco, senza aver trovato prima un degno sostituto(Barak?), da posizionare nello scacchiere del suo tecnico toscano. Discorso diverso per il Sassuolo, che aveva già preventivato la cessione del suo attaccante, andando a bloccare subito l’uruguajo Augustin Alvarez, ex Penarol. Per il centravanti romano, trattato anche dal PSG in precedenza, la Premier League con il West Ham potrebbe essere la soluzione migliore, che consentirebbe un upgrade in termini di obiettivi, di campionato e di rosa giocatori. Essere il terminale offensivo di una squadra che può contare su Fornals, Bowen e Benrhama, potrebbe portare l’ex Genoa ad un miglioramento del suo score realizzativo. Infine, avrebbe un’intressante chance di giocarsi una competizione europea, la Conference League, da protagonista. Per il centrocampista polacco sarebbe invece un downgrade, perdendo l’opportunità di giocare di nuovo la Champions League, tanto cercata questi anni, ma andrebbe a giocare nel miglior campionato del mondo. Situazioni, queste ,che vanno monitorate con attenzione.

Un valzer di punte al Sud.

A Salerno si vogliono fare le cose in grande, in tutti i reparti, ma con oculatezza. A Nicola serve un bomber d’area di rigore per finalizzare tutta quella mole di gioco che viene fatta dalla squadra granata sulle fasce. Detto fatto: Morgan De Sanctis ha chiuso da poco l’operazione che porterà nel Cilento l’ex Genoa, Milan e Fiorentina Piatek, con la sua squadra attuale, l’Hertha Berlin, che contribuirà a parte dello stipendio in questo prestito con diritto di riscatto. Riscatto che oltre ad essere economico, sarà anche da vedere sul campo, con la punta polacca che vorrà a tutti I costi mettersi in mostra per un posto al mondiale in Qatar.

Rimanendo sempre in Campania, al Napoli serviva il sostituto di Petagna. Ed ecco che, anche qui, Giuntoli, ds partenopeo, è molto vicino a chiudere per la punta argentina del Verona Giovanni “El Cholito” Simeone, reduce dalla miglior stagione in Serie A in termini realizzati. La punta, figlio dell’allenatore dell’Atletico Madrid, potrebbe non solo far rifiatare Viktor Osimehn, ma anche giocare insieme in ipotetico attacco a due, o fare da esterno in 4-3-3 mascherato. L’affare pare chiudersi attorno ad un prestito con obbligo di riscatto fissato a 20 milioni. Napoli che comunque aspetta ancora di limare alcuni dettagli per Kim(Fenerbache), e aspetta di affondare per Deulofeu(Udinese), cercando di piazzare all’estero lo scontento Hirving Lozano.

 

 

 

Potrebbe interessarti