Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Calciomercato: Haaland rifiuta il ritiro, rebus Luis Alberto, il Real sogna Mbappè

Haaland rifiuta il ritiro, vuole il Chelsea; Luis Alberto proposto al Milan

Potrebbe essere il colpo grosso dell’estate 2021, Erling Haaland, la nuova stella del calcio mondiale, apre ufficialmente le danze del gran ballo del calciomercato. Haaland era atteso ieri al raduno del Borussia Dortmund, club per nulla intenzionato a lasciar partire l’attaccante della pregiata scuderia di Mino Raiola. Peccato che la punta ventenne abbia disertato il ritiro senza nemmeno produrre uno straccio di giustificazione.

Il ds dei tedeschi, Michael Zorc, ha preferito scherzarci su: gà in Inghilterra ha ironizzato, facendo riferimento al corteggiamento del Chelsea. I Blues, come noto, sono alla ricerca di un attaccante e dopo la ferma convinzione di Lukaku di restare a Milano, hanno messo gli occhi sul norvegese. Il Borussia fa muro, fissa un prezzo quasi inavvicinabile, 175 milioni di euro e, tramite Zorc, avverte: “Stiamo pianificando la stagione come se lui ci fosse”.

Anche Maurizio Sarri era convinto di trovare Luis Alberto ad accoglierlo a Roma. Invece lo spagnolo ha disertato il raduno e la successiva partenza della squadra per il ritiro di Auronzo di Cadore. Prima il suo agente Miguel Alfaro ha addotto come scusa lo smaltimento di ferie arretrate fatto smentito dalla società, ora si ventila l’ipotesi di presunti problemi fisici, per i quali per Lotito si aspetta la produzione di un certificato medico.

Di certo i suoi agenti lo hanno proposto al Milan ma la cifra di 50 milioni di euro, fissata dal presidente dei biancocelesti, non in linea con la filosofia degli acquisti imposta dal fondo Elliott. Sullo sfondo resta la pista che conduce in Spagna, al Villarreal, che al contrario della Lazio disputer la Champions. Ora il Mago, salvo ulteriori colpi di scena, atteso in Italia a metà settimana.

In casa Real, Florentino Perez, che finora ha limitato lo shopping inserendo in rosa Alaba dal Bayern, sogna da mesi Mylian Mbappè costato al Psg 180 milioni. Il problema che il campione, il cui contratto scadrà il 30 giugno del 2022, a fronte dell’irremovibilità di Al Khelaifi a non aprire alla sua cessione in questa sessione di mercato, ha comunicato l’intenzione di non rinnovare il contratto. Per il club che ha costruito una rosa stratosferica, inserendo in questa finestra i parametri zero Wijnaldum (dal Liverpool), Donnarumma (dal Milan), Ramos (dal Real), sarebbe la giusta legge del contrappasso.

Potrebbe interessarti