Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Champions League: Juve, Psg e Bayern agli ottavi. Primo punto per l’Atalanta

La quarta giornata di Champions League si chiude con i primi verdetti. Juventus e Bayern Monaco passano il turno vincendo rispettivamente contro il Lokomotiv Mosca per 2-1 e l’Olympiakos Pireo, gara terminata con il risultato di 2-0. Italiani a quota 10 in classifica, tedeschi a punteggio pieno a 12.

Oltre alle due gare tardo serali, la giornata è stata caratterizzata dalla pazzia del Meazza di Milano. I Citizens di Pep Guardiola che pensavano di organizzare un rilassante picnic sul prato del Meazza contro l’Atalanta, si sono dovuti ricredere e dopo il vantaggio e un rigore fallito da Gabriel Jesus, hanno subito il pareggio degli orobici. 1-1 il risultato finale. Il Manchester City è anche rimasto in 10 per l’espulsione di Bravo (ma il giocatore atalantino striscia visibilmente il piede sinistro contro il corpo del portiere cileno in uscita). Al suo posto, in porta, è dovuto entrare Walker dato che Bravo aveva a sua volta sostituito il portiere titolare, ma il punteggio non è più cambiato.

Il Psg si unisce a Juve e Bayern e stacca il tagliando di accesso alla seconda fase di Champions battendo il Brugge 1-0 in una partita complicata che la squadra belga avrebbe meritato di pareggiare in più di una occasione.

Nel gruppo del Paris Saint Germain no contest del Madrid che ne fa sei al Galatasaray. Il Tottenham di Pochettino batte a Belgrado la Stella Rossa in una partita non semplice per gli Spurs. La rete del vantaggio è un pezzo da museo delle curiosità. Lo Celso mette dentro il pallone al termine di una pazza azione in area di rigore apertasi con un palo e proseguita con un salvataggio sulla linea e una traversa.

La sfida al Maracanà si chiude con il risultato di 4-0 per i londinesi. Tottenham secondo dietro al Bayern. Nel gruppo C, lo stesso di City e Atalanta, un rocambolesco 3-3 tra Dinamo Zagabria e Shaktar, con un espulso per parte, lascia inalterate le distanze in classifica. Padroni di casa in vantaggio 3-1 all’88’. Le reti che hanno portato all’incredibile pareggio sono giunte al 93’ e al 98’.

Bayer Leverkusen e Atletico Madrid chiudono la loro sfida con la vittoria tedesca per 2-1 che chiudono la gara in 10 contro 11 per l’espulsione di Amiri all’84’. I Colchoneros rimangono comunque secondi in classifica dietro la Juventus

Potrebbe interessarti