Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Champions League: Morata e Dybala trascinano la Juve. Lazio, punto d’oro

Pirlo vince in Ungheria grazie ai due attaccanti. Il solito Caicedo salva i biancocelesti e regala un pari fondamentale a Inzaghi

Mercoledì di coppa che vede impegnate Lazio e Juventus. I primi a scendere in campo sono gli uomini di Inzaghi, che sfidano in Russia lo Zenit. Biancocelesti condizionati nelle scelte di formazione dalle tante assenze causa Covid. I russi riescono a portarsi in vantaggio al 32’ grazie alla rete di Erokhin, in un primo tempo giocato a ritmi bassi. La Lazio attacca nella ripresa e riesce a trovare il pari al 82’ grazie al solito Caicedo, l’uomo degli ultimi minuti, che insacca dopo un bel cross basso di Acerbi. Punto d’oro per la Lazio che resta in corsa nel girone, anche se non più al primo posto, conquistato dal Borussia che vince facile in casa del Club Brugge per 3-0. A segno Hazard, in questo momento il migliore dei due fratelli, e il fenomenale Haaland, autore di una doppietta.

Facile vittoria per la Juventus in casa del Ferencvaros. I bianconeri sbloccano subito il match grazie a Morata, trascinatore di Pirlo in questo inizio di stagione. Lo spagnolo si ripete nella ripresa mettendo a segno la personale doppietta prima di lasciare spazio a Dybala. Proprio l’argentino approfitta di un pasticcio del portiere Dvali per segnare il momentaneo 3-0. Il disastroso portiere degli ungheresi si ripete al 81’, regalando di nuovo palla a Dybala per il 4-0. Piccola soddisfazione per il Ferencvaros, il gol della bandiera di Franck Boli, festeggiato con gioia dai tifosi sugli spalti.

Vince nel girone della Juve il Barcellona, con non poche sofferenze, contro un ottima Dinamo Kyiv. Vantaggio dei padroni di casa al 5’, firmato Messi su rigore. I blaugrana attaccano ma trovano il muro del giovanissimo portiere Neshcheret, che nega il raddoppio fino al minuto 60’, quando Pique fa 2-0. La Dinamo però non molla e trova la rete del 2-1 grazie a Tsigankov. Gli ucraini sfiorano il pari ma la partita finisce con la vittoria dei catalani.

Clamoroso nel girone H, dove lo United perde in casa del Basaksehir e il Psg cade sul campo del Lispia. Gli inglesi si arrendono ai campioni di Turchia, condannati da una difesa disastrosa che regala 2 reti ai padroni di casa. I gol sono firmati Demba Ba e Visca. A nulla serve la rete di Martial.

Il Psg si complica la vita perdendo in Germania, chiudendo la partita in 9 uomini. I parigini passano in vantaggio con la rete di Di Maria, ben servito dall’italiano Kean. L’argentino ha la possibilità di chiudere il match dagli 11 metri ma sbaglia il rigore e Nkunku poco prima dell’intervallo fa 1-1. Un rigore di Forsberg regala la vittoria al Lipsia. Espulsi Gueye e Kimpembe.

Facile vittoria del Chelsea contro il Rennes. Sciagurata partita di Dalbert che condanna i francesi, con l’espulsione e i due rigori poi realizzati da Werner. Di Abraham il definitivo 3-0. Rimonta del Sevilla, che ipoteca, insieme al Chelsea, il passaggio del turno. 3-2 contro il Krasnodar, che vinceva 2-0, grazie alle reti di Suleymanov e Berg. Gli spagnoli ribaltano il match con il gol di Rakitic e la doppietta di En-Nesyri.

Potrebbe interessarti