Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Champions League: Morata salva la Juve, Immobile trascina la Lazio

Biancocelesti dominanti contro lo Zenit, i bianconeri vincono nei minuti di recupero contro il modesto Ferencvaros. Barcellona, Chelsea e Siviglia agli ottavi di finale

Quarta giornata di Champions positiva per le italiane. La Lazio, impegnata contro lo Zenit, è quasi obbligata alla vittoria, per avvicinarsi al passaggio del turno. I biancocelesti partono benissimo con il capolavoro di Immobile, che da fuori area sblocca il match al 3’. La formazione capitolina aggredisce gli avversari e sfiora il raddoppio con Luis Alberto, ben servito da Correa. Poco male però perché dopo poco un destro di Parolo sigla il 2-0. Accorcia Dzyuba con un bel tiro dal limite dell’area. Al 55’ ancora Immobile, dagli 11 metri, chiude la gara e regala 3 punti d’oro alla Lazio. Vince anche il Borussia, 3-0 contro il Club Brugge. Haaland apre e chiude il match, con il gol di Sancho nel mezzo.

La Juventus vince, si qualifica ma non convince. I bianconeri soffrono contro il piccolo Ferencvaros e vanno sotto con la rete di Uzuni. Lesa maestà, con l’attaccante degli ungheresi che imita l’esultanza di CR7. Vendetta del portoghese che con un tiro da fuori pareggia il match. La Juve non brilla e il Ferencvaros va vicinissimo all’impresa. Morata però, nei minuti di recupero, toglie le castagne dal fuoco del camino di Pirlo e regala vittoria e qualificazione alla sua squadra. Passeggia il Barcellona in casa della Dynamo Kyiv. Brutto primo tempo dei blaugrana che, seppur privi di Messi, si riscattano nella seconda frazione di gioco e ne fanno 4 agli ucraini. Apre il match l’americano Dest. Raddoppio di Braithwaite che sigla anche il 3-0 su rigore. Chiude l’incontro la rete di Griezmann. Barcellona come la Juve, agli ottavi di finale.

La partita più importante della giornata si svolge al Parco dei Principi, tra Psg e Lispia. I parigini sono costretti a vincere per continuare la corsa Champions. Il match si sblocca al minuto 11 con un rigore realizzato da Neymar. Partita nervosa con le due squadre che si equivalgono. Finisce 1-0 e discorso tutto ancora da definire per la qualificazione. Lo United fa un bel passo in avanti battendo il Basaksehir 4-1. Mattatore della serata, Bruno Fernandes, autore dei primi due gol. Rashford dal dischetto fa 3-0. Prova a riaprire il match Turuc, che segna grazie ad una bella punizione. Sliding doors del match la traversa di Visca che poteva riaprire tutto, poco prima del definitivo 4-1 di James.

Discorso chiuso nel girone E, dove Sevilla e Chelsea approdano agevolmente agli ottavi con due gare d’anticipo. Gli spagnoli battono 2-1 i russi del Krasnodar, grazie alla rete nei minuti di recupero di El Haddadi. Stesso risultato e stesso andamento per il Chelsea, che al 91’ si impone in casa del Rennes, con il gol di Giroud.

Potrebbe interessarti