Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
EL

Europa League: La Roma passa a Braga 2-0, Milan beffato nel finale

La Roma di Paulo Fonseca non dà scampo in Portogallo al Braga e “vede” gli ottavi di finale di Europa League. All’Estádio Municipal i Giallorossi passano 2-0 grazie ai gol, uno per tempo, di Edin Džeko – di nuovo titolare – e del subentrato Borja Mayoral.

La Roma sblocca il risultato dopo appena cinque minuti, al primo affondo. Cross da sinistra di Leonardo Spinazzola e “spizzata” vincente di Džeko, che festeggia il secondo gol stagionale in Europa League. I Giallorossi potrebbero raddoppiare con Henrikh Mkhitaryan, ma la conclusione quasi a colpo sicuro dell’armeno trova Ricardo Esgaio sulla propria strada. Il gol di Pedro Rodríguez, invece, è annullato per fuorigioco dello spagnolo ex Barcellona e Chelsea.

Nella ripresa il Braga resta in dieci proprio per l’espulsione di Esgaio e la Roma, dopo un altro gol annullato per posizione di offside, stavolta a Mkhitaryan, riesce a trovare il raddoppio, dopo le chance fallite da Džeko e proprio dall’armeno. A quattro minuti dalla fine, infatti, è Borja Mayoral, subentrato all’attaccante bosniaco, a far centro da due passi sull’assist di Jordan Veretout.

Lo Stella Rossa beffa il Milan nel finale

Il Milan va a un passo dalla vittoria in casa del Crvena zvezda grazie a un autogol nel primo tempo e a un rigore di Theo Hernández nella ripresa. In pieno recupero arriva però il colpo di testa di Milan Pavkov a regalare il pari agli uomini di Dejan Stanković. Allo scadere del primo tempo arriva il vantaggio rossonero: Castillejo trova spazio a destra e mette al centro un pericoloso pallone rasoterra su cui Pankov e Borian fanno la frittata in coabitazione. Autogol del difensore, goffo l’intervento del portiere.

La situazione di parità dura pochi minuti perché il Milan torna in vantaggio con Theo Hernández, che si guadagna un calcio di rigore con una delle sue inarrestabili discese e lo trasforma con freddezza spiazzando Borja dagli undici metri. Il Milan gestisce bene il vantaggio. Ancora più agevolmente quando i padroni di casa restano in dieci per l’espulsione di Rodić. Quando il successo sembra in cassaforte, arriva però il colpo di testa a spiovere in pieno di recupero di Pavkov che non lascia scampo a Donnarumma per il 2-2 finale.

Potrebbe interessarti