Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Europa League: Roma, contro l’Ajax dentro o fuori. In palio il futuro

La vittoria di Amsterdam è un bel passo verso la semifinale di Europa League ma non mette al sicuro la Roma

È quasi arrivato il giorno tanto atteso, quello che riporta alla memoria le imprese europee della Roma; non sono molte ma si possono annoverare con estrema emozione come la finale di Champions persa contro il Liverpool o o quarti di finale vinti all’Olimpico contro il Barcellona di un certo Leonel Messi. I ragazzi di Fonseca hanno l’occasione di ribaltare le aspettative e di consolidare il 2 a 1 inflitto all’Ajax in terra olandese.

In pochi giorni si è passati da un entusiasmo sfrenato per una corsa all’Europa che conta fino allo sconforto per una Conference League neanche centrata al momento ma si sa, i capitolini sono una squadra con un coefficiente di sentimento altissimo ed alla Johan Cruijjf Arena hanno riacciuffato e superato i biancorossi. Domani all’Olimpico andrà in scena uno dei cost to cost più avvincenti per la compagine italica: entrare per la seconda volta in tre anni tra le prime 4 in una competizione europea.

NUMERI – La squadra di ten Hag, pur giovane, non mostra di temere il fattore campo, peraltro quasi azzerato dalla mancanza di pubblico: delle 22 partite in trasferta giocate in questa stagione, ne ha vinte 18 e perse soltanto 2, con il Groningen in campionato e con il Liverpool in Champions League. La Roma risponde con un rendimento altissimo nelle sfide interne di Europa League: dopo lo 0-0 all’esordio con il Cska di Sofia, ha vinto le altre 4 partite giocate, segnando 14 reti e subendone appena 2.

Potrebbe interessarti