Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
EL

Europa League: Vincono Inter e Fiorentina, pari Roma. Rimandata Sassuolo-Genk

La Fiorentina vince e si qualifica, come la Roma settimana scorsa, come prima del proprio girone; lunedì alle 13:00 si aspettano i sorteggi di Nyon. Sassuolo addio rinviato a causa della nebbia; l’inter dice addio all’Europa con una vittoria.

Qarabag – Fiorentina, 1-2. La Fiorentina si trova a dover giocare all’ultima giornata il passaggio del turno. Nonostante basti solo un pareggio, è certo che la squadra avrebbe preferito evitare lo scivolone col PAOK, così da non dover sprecare ulteriori energie fisiche e mentali, soprattutto visto che il Qarabag è, in casa, una squadra ostica. La prima frazione di gioco è subito equilibrata e intensa, le squadre colpiscono un palo a testa prima con Ndlovu, poi con Bernardeschi, ma il risultato non si sblocca. La prima squadra a trovare il gol sarà proprio la Fiorentina con Vecino, poi il Qarabag trova a sua volta la porta con Reynaldo, ma Chiesa (espulso nel finale) chiude la partita solo tre minuti dopo, col gol del 1-2. La Fiorentina trova la vittoria e il primato del girone, a fronte del contemporaneo successo del PAOK sullo Slovan, ora non resta che aspettare con la Roma i sorteggi di Nyon.
Sassuolo – Genk. Rinviata per nebbia. Dopo due sopralluoghi dell’arbitro israeliano Grinfeld è stata presa la decisione di rinviare a domani, venerdì, alle 12:30, la partita del Mapei Stadium a causa della scarsa visibilità causata dalla nebbia.

Astra – Roma, 0-0. La Roma, già qualificata come prima del girone, può affrontare con tranquillità quest’ultima partita, provando a passare il proprio girone da imbattuta. Il primo tempo vede la Roma in possesso del gioco, con l’Astra che punta sui contropiedi, ma nel complesso la partita regala poche emozioni, dal momento che per la Roma è poco più che un’amichevole. Nella seconda frazione i ritmi sono leggermente più alti, fino al vantaggio 3-2 del Plzen contro l’Austria Vienna, che porterebbe alla qualificazione i romeni, i quali da qui si chiudono in difesa. La partita si chiude sullo 0-0, con il raggiungimento per le due squadre dei rispettivi obiettivi: passaggio del girone per l’Astra e imbattibilità per la Roma.

Inter – Sparta Praga, 2-1. L’Inter prova ad uscire almeno con un successo dalla partecipazione fallimentare alla competizione e a regalare una vittoria ai propri tifosi, i quali intanto hanno disertato San Siro con uno striscione: “vergognatevi”. L’Inter disputa un buon primo tempo, che chiude infatti in vantaggio 1-0 grazie al gol di Eder. Ma poco dopo l’inizio della ripresa lo Sparta prima pareggia con Marecek, poi guadagna un calcio di rigore per una trattenuta in area di Andreolli, ma spreca l’occasione di andare in vantaggio. La partita sembra mettersi male per la squadra di casa, tuttavia i nerazzurri troveranno infine la vittoria nel finale, grazie ancora a un gol di Eder, che permettere di chiudere a testa alta l’avventura europea.

Le squadre qualificate ai sedicesimi sono:
Ajax, APOEL, Athletic, Roma, Schalke, Shakthar, Sparta Praga, Zenit, Fenerbahce, Fiorentina, Osmalispor, St Etienne (come prime del girone).
Anderlecht, Astra, AZ, Celta Vigo, Genk, Gent, Hapoel, Krasnodar, Manchester Utd, Olympiacos, PAOK, Villarreal.
Dalla Champions League 8 squadre sono passate in Europa: Besiktas, Tottenham, Legia, Copenaghen, Ludogorets, Lione, Monchenglandbach, Rostov.

Cecilia Fiora

Potrebbe interessarti