Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Europei Under 21: Ecco i migliori talenti per ciascuna Nazionale

Un nome per ogni squadra partecipante al nuovissimo Europeo Under 21: ecco chi sono i talenti da tenere d'occhio durante la fase a gironi

Un concentrato di talento, la perfetta occasione per vedere all’opera alcuni tra i migliori giovani talenti del calcio europeo. Questo strano e particolare Europeo Under 21 si prepara a prendere il via e, tra solide certezze e alcune immancabili sorprese all’interno del roster delle Nazionali partecipanti, lo spettacolo sarà davvero pirotecnico. Ma quali sono i migliori prospetti da osservare in questa prima fase a gironi, in attesa del gran finale in programma per il prossimo maggio? Ecco un nome da mettere sotto la lente per ciascuna delle formazioni in gara.

Ungheria

Formazione ospitante insieme alla Slovenia, i padroni di casa dell’Ungheria proveranno a farsi valere dopo una lunga assenza dal campionato europeo Under 21. La loro arma segreta? Balogh Botond, giovanissimo difensore classe 2002 in forza al Parma. Con l’assenza di grandi nomi, potrebbe essere lui il giocatore cardine della retroguardia ungherese.

Germania

Non ce ne vogliano Ridle Baku e Mergim Berisha, rispettivamente terzino e attaccante di questa straordinaria Germania ricca di talento, ma il profilo che tutti attendono con grande trepidazione è senza dubbio quello di Youssoufa Moukoko, prodigio del Borussia Dortmund che a soli 16 anni sta infrangendo tutti i record di precocità a suon di gol. Che sia la sua grande occasione per mettersi in mostra una volta per tutte?

Romania

Anche nel caso della Romania, come per l’Ungheria, una delle punte di diamante potrebbe essere un portento del pacchetto arretrato in forza in un club italiano: stiamo parlando di Dragusin, centrale difensivo che si sta facendo conoscere con la maglia della Juventus fra Under 23 e prima squadra. Da segnalare anche il fantasista Olimpiu Morutan, che grazie alla sua classe potrebbe fare la differenza sulla trequarti della sua squadra.

Olanda

Un’autentica garanzia: quando si tratta di giovani promesse, l’Olanda non delude mai le aspettative. Anche in questo caso le scelte di qualità per la formazione Oranje non mancano. Su tutti, però, spicca il nome di Sven Botman, colonna portante della difesa del Lille che sta battagliando per il titolo in Ligue 1.

Slovenia

Per la prima volta nella competizione, la Slovenia proverà a farsi valere nel girone della nostra Italia. Anche in questo caso nella lista dei convocati figurano diverse perle del nostro calcio, anche se la più interessante sembrerebbe essere Zan Celar, centravanti di proprietà della Roma che si sta facendo notare in prestito alla Cremonese.

Spagna

Come per l’Olanda, anche la Spagna non ha bisogno di presentazioni. Classe, freschezza tecnica e voglia di stupire: queste le caratteristiche del gruppo delle Furie Rosse, che figurano nella lista delle favorite per la vittoria finale. Tra i vari Manu Gacia e Ander Barrenetxea, per non parlare poi di Dani Gomez e Abel Ruiz, però, la stella potrebbe essere Yeremi Pino, un concentrato di velocità e  talento che con i suoi soli 18 anni si sta preparando per grandi palcoscenici.

Repubblica Ceca

Possibile squadra rivelazione della competizione, la Repubblica Ceca arriva ai nastri di partenza con diverse frecce da poter sfruttare a proprio vantaggio. Oltre al promettente Vitik, centrale classe 2003, tutti si aspettano molto anche da Karabec, trequartista che in assenza del blasonatissimo Adam Hlozek potrebbe essere chiamato a fare la differenza.

Italia

Che sia l’inizio di una nuova favola per gli azzurri? Il talento non manca di certo, con diversi giocatori in rosa per l’Italia che già si sono rivelati importanti risorse per le proprie rispettive squadre di club. Fra tutti i nomi scelti da mister Nicolato, però, il più intrigante potrebbe essere quello di Davide Frattesi, che sta facendo fuoco e fiamme con la maglia del Monza in Serie B.

Russia

Altra inaspettata outsider, almeno a giudicare dalla rosa ai blocchi di partenza, potrebbe essere la Russia, che si presenta al torneo con diversi calciatori pronti a lasciare il segno da qui al futuro. Un nome su tutti? Zakharyan, giovanissimo prospetto classe 2003 in grado di stupire nel reparto di centrocampo.

Islanda

Le luci dei riflettori, per quanto riguarda l’Islanda, sono tutte puntate sullo stesso profilo: Isak Bergmann Johannesson, centrocampista del Norrkoping che avrà il compito di innalzare il tasso tecnico delle trame di gioco dei suoi grazie al suo incredibile talento.

Francia

Assoluti favoriti di questo Euro Under 21 2021, i francesi dispongono di una potenza di fuoco in termini di talento che ha davvero pochi eguali. Difficile indicare con precisione un nome che possa spiccare rispetto agli altri, anche se in molti si aspettano grandi prestazioni da Amine Gouiri, attaccante di proprietà del Nizza.

Danimarca

La nuova generazione della Danimarca è pronta a lasciare il segno? Il banco di prova è allettante e la formazione del nord sembra non voler lasciare nulla al caso. Fra i numerosi giovani in rampa di lancio, oltre a Daramy e Lindstrom, però, figura senza dubbio Wahid Fahir, centravanti di origine afghane che fa del fisico e dell’atletismo le proprie carte vincenti.

Portogallo

Fantasia e tecnica al comando per i lusitani, altra formazione candidata alla vittoria finale del torneo. Non è però in attacco il jolly che potrebbe spostare gli equilibri: a centrocampo, infatti, è presente Pedro Gonçalves, la stella più luminosa tra quelle in ascesa all’interno del firmamento Sporting Lisbona.

Croazia

Pochi dubbi tra le fila della Croazia: il giocatore da seguire con maggiore attenzione è senza dubbio Lovro Majer, punto di forza di questa Nazionale e del centrocampo della Dinamo Zagabria.

Inghilterra

Che possa essere l’anno dell’Inghilterra? Non solo la squadra maggiore ad occupare i primi posti all’interno delle classifiche delle Nazionali più forti a livello europeo, ma anche l’Under 21 ad insidiare le corazzate Francia, Spagna e Germania per l’ambito trofeo. In ogni reparto il talento non si fa desiderare e la difesa, dunque, non fa eccezione: Ben Godfrey dell’Everton potrebbe essere uno dei protagonisti con la maglia dei Tre Leoni.

Svizzera

Temperamento da veterano a soli 19 anni, per regalare sicurezza e solidità a tutto il reparto arretrato: difensore centrale che sta strappando consensi in giro per l’Europa, Leonidas Stergiou potrebbe essere uno dei profili chiave della sua Svizzera.

Potrebbe interessarti