Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Ferrari: Svelata la nuova monoposto, si chiama SF1000

Si chiama SF1000, sulla parte laterale della livrea è presente il Tricolore. Lo stile del numero richiama alla memoria le monoposto degli Anni '70

Si chiama SF1000 la nuova monoposto di Formula 1 della Ferrari che prenderà parte al Mondiale 2020. Nella stagione al via in Australia il 15 marzo, la scuderia del cavallino rampante disputerà il suo millesimo Grand Prix, essendo stata sempre presente dal primo mondiale disputato nel 1950. Per la presentazione, i vertici di Maranello hanno scelto il teatro Romolo Vali di Reggio Emilia, la città dove nel lontano 7 gennaio del 1797 fu mostrato per la prima volta il tricolore. Sul palco il presidente del Cavallino rampante John Elkann che insieme all’amministratore delegato Luis Camilleri, al team principal Mattia Binotto e ai piloti Sebastien Vettel e Charles Leclerc, hanno sventolato il tricolore e la bandiera “#essereFerrari”.

“L’abbiamo chiamata SF 1000 in onore della millesima gara in Formula 1. Ci sono state tante vittorie per noi, ma abbiamo ancora tanta fame di vittorie” ha detto Elkann. “Questa Ferrari SF 1000 mi piace molto. Quando si presenta una nuova macchina è un traguardo incredibile, ci sono tante ore di lavoro dietro. Noi ovviamente l’avevamo già vista e confrontata con la precedente, ora non vedo l’ora di guidarla. Mi sembra anche più rossa dello scorso anno” ha detto Vettel che con la SF1000 andrà a caccia del suo quinto titolo iridato, il primo con la tuta rossa.

“Il mio approccio alla prossima stagione sarà leggermente diverso rispetto allo scorso anno. Ora conosco il team, la gente, la macchina. Mi sono preparato soprattutto fisicamente per essere al meglio al via della stagione. Proverò a dare il mio meglio, abbiamo lavorato tanto con la squadra per fare il meglio possibile, voglio imparare dai miei errori dello scorso anno per essere ancora più competitivo” ha aggiunto Charles Leclerc.

Potrebbe interessarti