Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Golf: Open D’Italia, Molinari cerca il tris, poi Tokyo 2020 e Ryder Cup

"Mi piacerebbe diventare il primo italiano a vincere tre edizioni e spero di riuscirci"

Lo storico tris all’Open d’Italia, poi una medaglia a Tokyo2020 e la Ryder Cup. Francesco Molinari arriva all’Olgiata Golf Club con le idee chiare. Domani si apre la 76^ edizione dell’Open d’Italia e il numero uno del golf azzurro e’ tra i favoriti per inseguire un sogno. “Mi piacerebbe diventare il primo italiano a vincere tre edizioni e spero di riuscirci in questa settimana – ha spiegato il torinese, campione nel 2006 e nel 2016, nella conferenza stampa della vigilia.

“Fisicamente e mentalmente arrivo qui a Roma preparato e in buone condizioni. Ho giocato abbastanza bene in California, con qualche imperfezione di troppo, ma il trend degli ultimi tornei e’ positivo. E’ bello vedere tanti giocatori top all’Open d’Italia, spero si possano divertire e tornare anche il prossimo anno. Intanto il mio obiettivo e’ partire subito forte e e iniziare al meglio la settimana”.

Dopo lo storico successo ottenuto nel luglio 2018 all’Open Championship, Molinari ha giocato bene anche quest’anno, vincendo l’Arnold Palmer e ottenendo anche ottimi piazzamenti nei Major. “In questo ultimo anno e’ cambiata la pressione e sono cambiate le aspettative attorno a me – ha spiegato il piemontese – Sono entrato nei primi dieci del mondo, era un mio sogno, un obiettivo che avevo da sempre e ovviamente quando si raggiunge un traguardo cosi’ grande bisogna poi adattarsi e aggiustare le motivazioni. Penso di averlo fatto bene, e’ stata una stagione positiva anche questa e spero di continuare su questa falsa riga”.

A partire dall’Open d’Italia: “A Londra mi trovo bene, anche se mi chiamano Frankie e non mi piace per niente – ha rivelato con un sorriso Molinari – E’ sempre bello tornare qui, Roma e’ una delle mie citta’ preferite: sono contento ed emozionato, anche se lo spazio per visitare la citta’ e’ poco. Cerchero’ di concentrarmi sul campo perche’ voglio fare bene”

Molinari sogna un ottimo finale di stagione e poi e’ gia’ pronto a proiettarsi sul 2020, una stagione piena di grandi appuntamenti: oltre ai Major, infatti, ci saranno i Giochi Olimpici di Tokyo2020 e la Ryder Cup, in programma nel Wisconsin. “Quest’anno ho avuto meno tempo per prepararmi al meglio, ma per il 2020 sto cercando di perfezionare tutto – ha spiegato il torinese – Sicuramente non giochero’ le gare successive ai Major. Mi attendono appuntamenti importanti, tra questi anche Tokyo dove punto a una medaglia, e poi c’e’ la Ryder Cup”.

Lo scorso anno Molinari e’ stato grande protagonista nella vittoria dell’Europa sugli Stati Uniti e ora sogna nuove emozioni. Con la storica edizione del 2022, in programma per la prima volta a Roma, sullo sfondo: “E’ difficile immaginarla ma penso che sara’ speciale per tutti – ha dichiarato Molinari – L’edizione di Parigi e’ stata di alto livello, ma Roma ha molto da offrire e sono certo che sara’ un’altra grande Ryder”. Prima, pero’, c’e’ da inseguire il triplete all’Open d’Italia.

Potrebbe interessarti