Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

GP Brasile: Verstappen primo, Gasly incredibile secondo, Sainz terzo. Gp da incubo per le Ferrari

Ad Interlagos la vittoria meritata di Verstappen passa in secondo piano. La notizia di giornata è la collisione tra le due Ferrari che ha provocato il ritiro di entrambi i piloti.

Nel penultimo appuntamento della F1 vince Max Verstappen, precedendo la Toro Rosso di Gasly e la Mc Laren di Sainz. La gara vive del duello tra Verstppen e Hamilton, con l’inglese che si avvicina al giovane olandese ma non riesce seriamente ad impensierirlo. Dietro alla coppia di testa c’è Vettel, poi Leclerc, protagonista di un’arrembante rimonta dalla quattordicesima posizione.

Dopo il ritiro di Bottas e l’ingresso della Safety Car, il gruppo si ricompatta: Verstappen guida con autorità davanti ad Hamilton, Albon sopravanza Vettel e Leclerc in quinta posizione sembra aspettare l’occasione giusta per superare il suo compagno di squadra.

Al 66° giro succede l’imponderabile: lungo il rettilineo Leclerc affianca Vettel il quale si sposta leggermente verso sinistra, proprio dove sta sopraggiungendo il monegasco. La collisione tra i due ferraristi è quasi impercettibile ma è sufficiente per mettere k.o entrambi i piloti. Binotto al muretto box è incredulo, così come i milioni di tifosi del Cavallino. Per l’ennesima volta la Ferrari getta al vento una gara che avrebbe comunque tenuto a galla la possibilità di raggiungere il terzo posto nel mondiale piloti, ora occupato da Verstappen.

Per la cronaca, Hamilton, terzo sotto la bandiera a scacchi, è stato penalizzato per aver provocato il testacoda di Albon ad un giro dal termine. L’inglese ha dunque chiuso settimo mentre l’Alfa Romeo può finalmente esultare per il quarto posto di Raikkonen e il quinto di Giovinazzi.

Potrebbe interessarti