Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

GP Suzuka: Vince Bottas, secondo Vettel, terzo Hamilton. Mercedes è campione costruttori

Suzuka: Vettel, partito in pole davanti a Leclerc, ha un’incertezza che permette a Bottas di prendere la testa della corsa. Leclerc si tocca con Verstappen e compromette la gara di entrambi. Hamilton rimanda la vittoria del mondiale piloti.

Dopo il GP russo, la Ferrari “regala” un’altra vittoria alla Mercedes. Stavolta ad approfittarne è il finlandese Valtteri Bottas, scattato dalla terza casella al via e abile a sfruttare la falsa partenza di Vettel. Il tedesco, dopo aver conquistato una fantastica pole position, ha commesso un grave errore allo spegnimento dei semafori rossi provocando una lotta per le prime posizioni che ha visto toccarsi Leclerc e Verstappen; la collisione estromette l’olandese dalla gara (ritiro forzato per lui) e obbliga Leclerc a fermarsi ai box per cambiare il muso della Ferrari.

In testa alla corsa intanto comanda Bottas, seguito da Hamilton e Vettel. Le varie soste ai box sembrano poi avvantaggiare Hamilton, che tuttavia non ha l’autonomia per arrivare in fondo al Gran Premio con un solo set di gomme; il pilota inglese deve quindi rientrare per un ultimo cambio gomme lasciando pista libera al compagno di squadra e a Vettel. Il tedesco negli ultimi cinque giri si difende orgogliosamente dagli attacchi di Hamilton, il quale deve accontentarsi del gradino più basso del podio, rimandando così la festa per il mondiale piloti in Messico.

Leclerc conclude sesto una gara anonima e con parecchi rimpianti. Il GP del Giappone consegna matematicamente alla Mercedes il sesto mondiale costruttori di fila, un monopolio mai messo in discussione.

Potrebbe interessarti