Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Liga

Il riassunto della domenica di Liga

Dopo il successo in Champions con l'Inter gli uomini di Zidane subiscono la rimonta dei pipistrelli:

Soler, Soler, Soler e una autogol di Varane spianano la strada al Valencia al Mestalla contro il Real Madrid. 4 a 1 il risultato finale per la formazione ché andata in rete per tre volte su calcio di rigore trasformato ogni volta dal suo uomo più in auge. Il Madrid non subiva un rigore da un anno solare intero (novembre 2019, novembre 2020) con tutte le polemiche che hanno contraddistinto l’assegnazione dell’ultima Liga. All’improvviso, come in una piéce teatrale di Tennesee Williams, il Var ha ini-ziato a fare ciò per cui è stato inventato e l’arbitro a fischiare anche contro la forma-zione di Florentino. Risultato, Madrid punito per le scorrettezze in area di rigore e tre punti sacrosanti che restano a Valencia.

Situazione assurda, al limite dell’impossibile, a San Sebastián nella partita tra la capolista e padrona di casa Real Sociedad e il Granada, gravemente colpito dal co-ronavirus. La formazione di Diego Martínez ha potuto portare a San Sebastián solo sette giocatori della prima squadra. Nel corso della gara ha sostituito tre dei sette, re-stando in condizioni numeriche inferiori al minimo consentito dalla Liga, 4. Il nume-ro minimo stabilito dal regolamento della Liga è infatti 5. La formazione rojiblanca sarebbe incorsa, dunque, in indebita alineación e avrebbe rischiato un deferimento e la partita persa a tavolino. Tutto ciò è stato fugato e evitato dal risultato della gara, che ha visto la vittoria della Real per 2 reti a 0. Le reti del pomeriggio portano la fir-ma di Nacho Monreál e di Oyarzabal, rispettivamente al 22’ e 27’. La Real è rimasta in 10 alla fine dell’incontro per l’espulsione di Le Normand all’86’. Ottima la presta-zione del giovanissimo portiere del Granada, il juvenil diciottenne Ángel.

Sicura vittoria del Villareal al Coliseum di Getafe per 3-1 con marcature di Al-cácer all’11, pareggio azulón al 16’ con Arambarri; nuovo vantaggio de los amarillos un minuto dopo con Manu Trigueros e rete del 3 a 1 definitivo nella seconda parte con Gerard Moreno al 62’. Il Villareal si porta a 18 punti, inserendosi tra le prime tre della classe.

Levante-Alavés, vale a dire lo scontro in zona caldissima della classifica di Li-ga, termina con un nulla di fatto, un uno a uno che non favorisce nessuna delle due formazioni. Perez Martínez al 4’ porta in vantaggio gli ospiti. Il comandante Morales riporta il risultato in parità al 51’.

Il Valladolid conquista finalmente la sua prima vittoria in campionato, lascian-do il triste primato di restare senza vittorie al solo Huesca. Vittima della formazione pucelana il più incostante e incoerente Athletic Bilbao della sua storia più recente. Due vittorie e tre sconfitte regolarmente e aritmeticamente intervallate per soli 9 pun-ti in classifica. Orellana e André sentenziano la squadra di Bilbao che ha accorciato le distanze all’86’ con Inaki Williams. Con questo successo Valladolid, Levante e Hue-sca condividono a sei punti gli ultimi tre posti della classifica.

Potrebbe interessarti