Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Le pagelle di Zenit-Lazio: Ancora decisivo Caicedo nel finale

È terminata con il risultato di uno a uno la terza gara di Champions League tra Zenit e Lazio. Ad andare in vantaggio sono stati i padroni di casa, con la rete di Erokhin al 32′ del primo tempo. I biancocelesti sono riusciti a pareggiare grazie alla rete di Caicedo negli ultimi dieci minuti di gara.

Pagelle Lazio:

Reina 6: Poteva fare ben poco sul goal dei padroni di casa: la zampata vincente è arrivata a pochi centimetri dalla sua porta. Sicuro negli altri interventi.

Acerbi 6,5: Sul goal dello Zenit sono soprattutto sue le responsabilità, visto che si perde l’uomo. Riesce però a rimediare servendo l’assist a Caicedo per il goal del pareggio.

Hoedt 6: Per i primi trenta minuti spaventa per quanta insicurezza riesce a mostrare, poi acquisisce fiducia. Nel secondo tempo cerca e trova un intervento in scivolata tanto rischioso quanto spettacolare, in grado di disinnescare una possibile palla goal.

Patric 5: La difesa della Lazio ha mostrato più di qualche problema, soprattutto dalle sue parti. Più di qualche imprecisione.

Fares 6,5: Spinge molto, serve anche tanti cross. Lascia un po’ a desiderare in fase difensiva.

Akpa Akpro 5,5: Qualche imprecisione di troppo, ma la sua squadra è in emergenza, e bene o male riesce a cavarsela contro la fisicità degli avversari.

Milinkovic-Savic 6: Una buona gara macchiata dall’errore sul finale. Il pallone perso aveva portato al goal vittoria dello Zenit, poi annullato per fuorigioco. Letteralmente graziato.

Parolo 6: A trentotto anni suonati, si sta sacrificando settimana dopo settimana per dare una mano al suo gruppo. E per settanta minuti ha corso come un ventenne.

Marusic 5,5: Anche lui spinge tanto, ma non riesce mai a sfondare come si deve, e alla Lazio manca anche questo questa sera. Spesso è chiamato a sacrificarsi in fase difensiva.

Correa 5: Inzaghi decide di affidarsi alla sua velocità fin dal primo minuto, ma non riesce a incidere e a entrare in partita. Meglio nel secondo tempo, quando riesce a crearsi una palla goal che però sfrutta male.

Muriqi 4,5: Non riesce a sfruttare il suo fisico possente. Incide davvero poco per tutto il primo tempo, poi Inzaghi decide di cambiarlo in favore di Caicedo, che invece riesce a trovare il goal.

Caicedo 7: Entra a gara in corso e riesce a cambiare il volto di una partita che sembrava destinata a chiudersi per uno a zero. Ancora una volta riesce a trovare la zampata giusta nel finale, grazie all’assist di Acerbi e a un suo inserimento praticamente perfetto.

Cataldi 5: Entra in campo quando Parolo non ha più ossigeno da offrire, e spreca una buona ripartenza dei suoi per cercare la conclusione da cinquanta metri suonati.

Luiz Felipe S.V.

Pereira S.V.

 

Potrebbe interessarti