Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Barcellona in Testa, Madrid Capovolta!

di Enrico DE DONATO

I blaugrana passeggiano sul Getafe, mantenendo il primo posto della classifica. Li seguono Malaga e Atletico Madrid, vittoriosi rispettivamente su Levante e Rayo Vallencano. Notte fonda invece per il Real Madrid, sorprendentemente sconfitto a Siviglia e colpito dall’ira di Mourinho.

Real a pezzi? – Quattro giornate di campionato sono poche per tracciare degli equilibri, ma nella Liga otto punti di vantaggio sono sempre eloquenti. Questo è il vantaggio accumulato dal Barcellona nei confronti dei campioni in carica: i blancos di Mourinho. Non ci avrebbe mai creduto nessuno, ma il Real Madrid ha perso in due occasioni da avversari più che abbordabili: il Getafe e ora il Siviglia. Il gol di Trochowski giunge sugli sviluppi confusionari di un corner nel secondo minuto di gioco, ma non è la sola disattenzione difensiva delle merengues a stupire, quanto la mancanza di determinazione da parte dei galacticos.
Andrà ritrovata la concentrazione in vista del prossimo match di Champions League, quando il Bernabeu ospiterà il Manchester City. E’ anche vero che le compagini di Mourinho tendono ad assopirsi dopo il secondo anno di mandato dell’allenatore portoghese, basti consultare il passato di Porto, Chelsea e Inter, ma a preoccupare non è la statistica, quanto le parole trancianti del lusitano: “I ragazzi non sono concentrati e non sono pronti a soffrire, pertanto in questo momento non ho una squadra.”
Una strigliata per tornare alla carica o una disamina colma di delusione? Intanto il Barcellona continua a mietere vittime: l’ultima della lista è il Getafe.
Nonostante la solita doppietta di Messi, è ormai lapalissiano che il ritorno di Villa abbia restituito ai catalani quella concretezza che manca agli altri attaccanti. E’ dunque tornata la continuità di risultati che sembrava persa nella scorsa stagione e Vilanova si gode la testa della classifica.

Che Malaga! Atletico Madrid alla Zeman! – Sarà forse finita la favola del Levante, sonoramente sconfitto alla Rosaleda, ma ne inizia un’altra. Già perché Malaga non è più un’oasi calcistica: i petroldollari sono volati via e lo stesso vale per i campioni acquistati dall’eccentrico Al Thani, ma Pellegrini sta compiendo un autentico miracolo, donando forza e bel gioco a una compagine che in altre mani sarebbe forse sprofondata. Chapeu! Un applauso di bentornato al gol a Javier Saviola, che potrebbe tornare determinante! Intanto i biancocelesti si trovano al secondo posto in classifica, appaiati solo dai colchoneros. Diego Simeone dovrà ben lavorare sulla perseveranza dei propri uomini: sebbene la vittoria ai danni del Rayo Vallencano sia arrivata attraverso un palese dominio territoriale, i 3 gol subiti nel giro di dieci minuti ricordano le occasioni sciupate negli ultimi anni dall’Atletico, mai continuo in campionato. Non dobbiamo certo dimenticare che i cugini del Rayo avevano già raccolto 7 punti, ma se i biancorossi vorranno rappresentare un fattore per questa liga, dovranno acquisire quella fame di vittorie che non sempre riescono a esprimere. Intanto i colchoneros si godono sei punti di vantaggio sul Real Madrid.

Potrebbe interessarti